/ In&Out

In&Out | 28 luglio 2019, 18:15

Da Cuneo al Giappone, con l'obiettivo del Kumano Kodo: l'avventura (un po' folle!) di Ilaria e Alberto

La loro avventura comincerà il 31 luglio da Cuneo e li porterà verso Vienna, Praga, Cracovia, Varsavia, San Pietroburgo, Mosca, Vladivostok e, infine, in Giappone

Da Cuneo al Giappone, con l'obiettivo del Kumano Kodo: l'avventura (un po' folle!) di Ilaria e Alberto

Cinquanta anni lui, quarantasette lei, rimasti senza lavoro l’anno scorso dopo una vita intera: piacerebbe poter dire che si tratta di un’eventualità più unica che rara, nel nostro paese e nella nostra provincia, ma non è così. È come Ilaria e Alberto – di Madonna delle Grazie e del capoluogo rispettivamente - hanno reagito alla cosa che ha dell’inconsueto, ovvero mettendosi in gioco personalmente e decidendo di viaggiare per il mondo.

La loro nuova avventura comincerà il 31 luglio proprio dalla città di Cuneo e li porterà – inizialmente in pullman – verso Vienna, Praga, Cracovia e Varsavia. Da qui prenderanno un aereo per San Pietroburgo, quindi si sposteranno a Mosca, da dove affronteranno la Transiberiana fino a Vladivostok (con diverse tappe intermedie); infine, si sposteranno in Giappone per concludere con il cammino Kumano Kodo. Per un totale di chilometri percorsi superiore ai 9200.

Sì, è un’idea un po’ folle – ha detto Ilaria, raggiunta al telefono – ma abbiamo già iniziato l’anno scorso, in questo stesso periodo e subito dopo la chiusura dell’azienda, affrontando il cammino di Santiago: vista la situazione abbiamo pensato fosse il modo giusto per poter realizzare qualcosa di nuovo”. “Proprio dal cammino di Santiago è arrivata l’idea di affrontare quello di Kumano Kodo, con cui è gemellato. E abbiamo deciso di arrivarci per gradi, in un viaggio che presumibilmente durerà circa due mesi (specialmente per ragioni legate al visto per l’entrata in Russia)”.

Il cammino di Kumano Kodo è il pellegrinaggio più antico e popolare del Giappone, meta sempre più ambita per il turismo religioso e spirituale; si trova nella penisola di Kii, nell’estremità più a sud, ed è in effetti una rete di sentieri che convergono verso più importanti santuari del Giappone, il Kumano Hongu Taisha, il Kumano Hayatama Taisha e il Kumano Nachi Taisha.

Siamo gasatissimi – conclude Ilaria - ! All’arrivo in Giappone faremmo anche tappa a Tokyo, dove incontreremo una ragazza che abbiamo conosciuto lungo il cammino di Santiago e che qualche mese fa è venuta a trovarci a Cuneo, e alla quale abbiamo regalato (seguendo una tradizione giapponese) alcune fotografie con scorci particolari della nostra città!

Ilaria e Alberto, proprio a partire dal 31 luglio, aggiorneranno quotidianamente la pagina Facebook “Hearttravellers” con fotografie e post dedicati alla loro avventura intorno al mondo.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium