/ Attualità

Attualità | 30 luglio 2019, 11:15

Dalla Regione 440mila per l’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia di Bagnolo Piemonte

L’assessore comunale all’Ambiente, Gianfranco Latino, esprime viva soddisfazione per il risultato, “frutto di un lavoro di pianificazione iniziato nel 2013”. “Avere lo studio già confezionato ed il progetto quasi pronto ci ha permesso di poter partecipare al bando regionale, ottenendo il cospicuo finanziamento”

Dalla Regione 440mila per l’efficientamento energetico della scuola dell’infanzia di Bagnolo Piemonte

440mila euro.

È la cifra che il Comune di Bagnolo Piemonte spenderà per l’adeguamento dell’edificio che ospita la scuola dell’infanzia, raggiungendo elevati standard in materia di risparmio energetico.

Non verranno impiegate risorse comunali: in Municipio, infatti, è giunta la conferma che l’intervento sarà finanziato grazie al cosiddetto “Bando mutui” della Regione Piemonte (pubblicato nel 2015), una misura creata per consentire alle Amministrazioni comunali di portare a termine interventi di riqualificazione sugli edifici scolastici.

Il risultato è “frutto di un lavoro di pianificazione iniziato nel 2013 – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Bagnolo Piemonte, Gianfranco Latinoche ci ha permesso, alla data di pubblicazione del bando, di avere a disposizione un’analisi tecnica degli interventi da realizzare”.

Il lavoro di analisi e di programmazione, partito nel 2013, era stato a suo tempo reso possibile grazie alle risorse messe a disposizione della Fondazione CRC, che con il “Bando energia” aveva aiutato i Comuni a mettere a punto le idee progettuali finalizzate al risparmio energetico sugli edifici di loro proprietà.

Avendo in mano un primo studio – continua Latino – è stato possibile ottenere il finanziamento.

La chiave di volta, come accade quasi sempre, è stata quella di avere lo studio già confezionato ed il progetto quasi pronto.

Solo così è possibile rispondere ai bandi che solitamente danno alle amministrazioni poco tempo a disposizione, quasi a volerne saggiare la capacità di programmare in anticipo le cose da fare.

Quella dell’improvvisazione rappresenta invece una strada senza sbocchi che allontana i comuni dalla possibilità di investire grazie a risorse esterne.

Le uniche, oramai, in grado di consentire la concreta possibilità di realizzare opere di una certa rilevanza pur in presenza di bilanci sempre più avari”.

Con i 440mila euro concessi dalla Regione, verrà anche sostituita la centrale termica, con l’installazione di caldaie di ultima generazione.

L’operazione, nel suo complesso, ci permetterà di raggiungere tre obiettivi davvero importanti – chiosa l’assessore –: contenere la spesa corrente, migliorare il benessere dei bimbi che frequentano e frequenteranno la scuola dell’infanzia a Bagnolo e contribuire alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di anidride carbonica.

Il tutto senza pesare sulle casse comunali”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium