/ Politica

Politica | 01 agosto 2019, 08:30

Il Consiglio comunale di Caramagna approva tanti lavori pubblici

Molti interventi, grazie alle maggiori entrate, hanno l'obiettivo di abbellire il Centro storico

Il Consiglio comunale di Caramagna approva tanti lavori pubblici

Si è svolto il Consiglio comunale a Caramagna Piemonte: un Consiglio “estivo” che prevedeva solo due punti all’ordine del giorno. Il primo era l’approvazione del Dup (Documento Unico di Programmazione), il cui ok è previsto entro il 31 luglio di ogni anno. Si tratta di un documento che la Giunta porta in Consiglio e che consiste in una serie di dati statistici e di programmazione per il triennio successivo. Ha ottenuto il sì unanime.

Il secondo punto prevedeva la salvaguardia degli equilibri di bilancio e l’assestamento del bilancio stesso (2019-2021). In questo punto si accertavano le entrate correnti e in conto capitale con le varie competenze arretrate. Le maggiori entrate sono state 205.000 euro (oneri di urbanizzazione, oneri cimiteriali, Imu e addizionale Irpef arretrate e accertate (incassate). Quindi sono state previste nuove spese correnti e rimpinguati i vari capitoli di spesa. Tra gli interventi programmati e approvati dal Consiglio, illustrati dal sindaco Maria Coppola, va ricordata la realizzazione del sagrato della chiesa di san Biagio (in pietra di luserna) e la “Piazzetta Alpina” in sostituzione del vecchio peso bestiame che verrà tolto e al suo posto posizionato un pavimento in pietra e sistemato a terra un logo degli Alpini illuminato di notte.

Sempre con l’obiettivo di abbellimento del Centro storico, a breve partirà il secondo lotto di arredo urbano. Verrà ripavimentata in pietra e porfido la parte di via don Pignata attorno alla chiesa dell’Arciconfraternita e Giardino del Dono. Presso il bocciodromo si realizzerà la parete divisoria tra bar/soppalco e campi da bocce interni (dopo l’autorizzazione dei Vigili del Fuoco).

Al cimitero sarà realizzato il Cinerario Comune nei pressi dei nuovi loculi; verrà ampliata la rete di videosorveglianza comunale; realizzata una caldaia autonoma per le sedi delle associazioni; inghiaiata e sistemata la strada vicinale di Rivoira e, infine, verrà completata l’opera di ristrutturazione dei portici di via Ornato di fronte alla Biblioteca e ritinteggiata tutta la facciata.

Inoltre, dopo le asfaltature di alcune strade, ci sarà un nuovo lotto di segnaletica stradale. Il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Marco Osella, ha comunicato l’imminente pubblicazione del bando di gara per l’illuminazione pubblica, che prevede la completa sostituzione di gran parte delle luci pubbliche del concentrico e delle frazioni. Quest’opera sarà integrata con un ulteriore lotto da 50.000 euro previsto dal decreto Crescita. Si sono inoltre conclusi i lavori dei marciapiedi al Rovarino, e verrà posizionata a breve la recinzione in legno sulla scogliera e realizzati tutti i ripristini stradali in asfalto dove sono stati fatti gli scavi per illuminazione e marciapiedi.    

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium