/ Solidarietà

Solidarietà | 01 agosto 2019, 11:30

Nel ricordo indelebile di Cecilia Craveri, l’8 settembre si torna al Quintino Sella, per sostenere i progetti solidali di “Cecy Onlus”

Le offerte raccolte saranno destinate al progetto di costruzione della casa-famiglia ‘Dil Kumari’ in Nepal, la cui inaugurazione è prevista per la fine di ottobre. L’iniziativa prevede musiche, danze e degustazioni di formaggi e vini al cospetto del Monviso

Una delle passate edizioni dell'appuntamento al Rifugio Quintino Sella

Una delle passate edizioni dell'appuntamento al Rifugio Quintino Sella

Una giornata in alta quota, domenica 8 settembre, al cospetto del Monviso, per conoscere le attività solidali dell’Associazione “Cecy Onlus”.

Si tratta del sodalizio nato in seguito alla prematura scomparsa di Cecilia Craveri, che all'età di soli vent'anni è stata colta da un malore nel sonno (era il 1 settembre 2015), senza più risvegliarsi. “Cecy Onlus”, dove Cecy è l’acronimo di “Creative Engagement for Cooperation and Youth”, “'Impegno Creativo per la Cooperazione ed i Giovani'' ha una mission: “creare occasioni di solidarietà per cambiare il cuore di chi è solidale”.

Le attività che da anni vengono portate avanti saranno presentate domenica 8 settembre, al Rifugio Quintino Sella, dove Cecilia ha lavorato per alcune stagioni estive. Qui ci sarà un punto informativo dove sarà possibile conoscere i progetti dell’Associazione.

Durante la giornata, che si svolgerà grazie anche al supporto delle associazioni “Dal Monviso al Brasile Onlus” e “Progetto Nepal Mario Vallesi Onlus”, sono previste, a partire dalle ore 13, anche musiche, danze e degustazioni di formaggi e vini.

Partecipano all’iniziativa anche “I Sociu d'la Bira”, gruppo musicale che porterà in quota il cantare semplice di antiche melodie, sovente spiritose, preferendo anteporre alla severa ed ingessata esecuzione dei brani il piacere ed il divertimento di stare insieme, cantando tra la gente.

La degustazione dei formaggi – offerti dal caseificio “Fattorie Osella” – e del vino – offerto dell’azienda vitivinicola “Le Marie” di Barge – costerà 3 euro (di cui 1 in beneficenza). Il piatto di polenta ed il caffè costeranno invece 14 euro (di cui 2 in beneficenza).

Le offerte raccolte – spiegano i promotori dell’iniziativa – saranno destinate al progetto di costruzione della casa-famiglia ‘Dil Kumari’ in Nepal.

La casa, in via di completamento, potrà accogliere oltre 30 bambini in gravi situazioni di degrado e abbandono. Si tratta di bambini che non hanno appoggi nella loro crescita o perché hanno perso entrambi i genitori o per via delle condizioni di grave degrado in cui vive la famiglia, come alcolismo, violenza, sfruttamento.

Questi bambini troveranno nella casa-famiglia un luogo dove vivere: avere dei vestiti, un letto per dormire, dei servizi igienici, dei pasti caldi, delle persone adulte che si prendono cura di loro”.

L'inaugurazione della casa “Dil Kumari” è prevista per la fine di ottobre di quest'anno, quando un gruppo di circa 35 persone, in gran parte giovani, si recherà in Nepal dall’Italia, in un viaggio solidale di 15 giorni.

Sarà l'occasione per vedere direttamente quanto la generosità della gente ha permesso di realizzare in quel Paese.

Per informazioni sul progetto: www.cecyonlus.org/una-casa-per-dil-kumari/. Info sul viaggio in Nepal: www.cecyonlus.org/viaggio-solidale-in-nepal-2019/.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium