/ Cronaca

Cronaca | 09 agosto 2019, 08:48

Lo speleologo rimasto tutta la notte in una grotta a Briga Alta ormai è in salvo: sta risalendo con gli uomini del CNSAS

Immediato l'intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Il francese è in buone condizioni di salute

Lo speleologo rimasto tutta la notte in una grotta a Briga Alta ormai è in salvo: sta risalendo con gli uomini del CNSAS

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) ha proseguito per tutta la notte le operazioni di soccorso ad uno speleologo francese rimasto bloccato nella grotta Fiat Lux sul massiccio del Marguareis nel comune di Briga Alta.

Lo speleologo era rimasto incastrato nel tardo pomeriggio di ieri - giovedì 8 agosto - all'interno di un meandro a 300 metri di profondità.

E' stato raggiunto, estratto e condizionato da una squadra sanitaria di soccorso specializzata in soccorso in ambiente impervio.

La grotta è stata completamente riattrezzata da alcune squadre di tecnici e sono in corso le operazioni di recupero dello speleologo, che è cosciente ma esausto e collaborante.

Sul posto sono in intervento le Delegazioni di Soccorso Alpino e Speleologico CNSAS di Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Friuli, Veneto e Trentino oltre alla Commissione nazionale Disostruzione e alla Commissione Medica.

NaMur

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium