/ Attualità

Attualità | 10 agosto 2019, 17:40

Priola, deturpati i giochi musicali: non sono stati i vandali

Le installazioni del progetto "Rhapsody for all" sono state danneggiate dall'uso improprio di bambini e ragazzi. Lo sfogo social del Comune: "Difendiamo e rispettiamo questo bene comune"

Priola, deturpati i giochi musicali: non sono stati i vandali

"A distanza di due mesi dalla loro installazione purtroppo i giochi musicali del progetto 'Rhapsody for all' sono già stati deturpati. Uno in particolare è stato gravemente danneggiato e lesionato. Questo accade perché vengono usati in modo improprio sia dai bimbi non controllati dai genitori sia dai ragazzi in cerca di occupare il loro tempo".

Si apre con queste parole lo sfogo social del Comune di Priola, sottoscritto dal sindaco Luciano Sciandra, dalla responsabile dell'iniziativa e della polizia municipale priolese, Paola Rubba, e da Maria Paola Bettega, presidente del centro "Gli Aquiloni".

"Questo progetto - si legge nel post - è nato con l'intento di accomunare, creare rapporti d'amicizia e offrire un percorso alternativo ai normali giochi che si possono trovare nei parchi. Questa era ed è ancora la nostra volontà: questi giochi possono accomunare o comunque sviluppare la fantasia di ognuno, creando senso di gruppo e amicizia, nessuno escluso, in quanto davvero utilizzabili da tutti. Tuttavia, sono strumenti musicali e, in quanto tali, questa è e resta la loro funzione: non sono sedie, pareti per arrampicata, metallo su cui sfogare la propria noia".

Ecco, pertanto, l'accorato appello: "Suonateli! In qualsiasi modo lo farete ne uscirà qualcosa di unico e bello. Insegnate ai vostri figli come vanno usati e avrete momenti di condivisione con loro che vi porterete nel cuore. Inoltre, rispettateli, perché dietro c'è un bellissimo lavoro congiunto tra il comune di Priola e il centro "Gli Aquiloni". Chiediamo a tutti di condividere la nostra riflessione e di 'difendere' questo bene di tutti".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium