/ Attualità

Attualità | 12 agosto 2019, 12:40

Pubblicato il bando per la riqualificazione di piazza d'Armi a Cuneo: diventerà un polmone verde di 70mila metri quadri

La pubblicazione oggi 12 agosto, valore di oltre 2,5 milioni di euro. La scadenza il prossimo 19 settembre

Piazza d'Armi vista dall'alto

Piazza d'Armi vista dall'alto

E' stato pubblicato oggi 12 agosto 2019, sul sito del Comune di Cuneo, il bando di gara relativo ad uno degli interventi più attesi per il capoluogo all'interno del Bandoi Periferie: la riqualificazione di piazza d'Armi.

Si tratta di un bando da oltre 2,5milioni di euro (iva esclusa), che trasformerà quell'area in un autentico polmone verde di 70mila metri quadri (quasi 8 ettari). Un parco ma anche un bosco urbano, dove sarà centrale anche l'elemento acqua, grazie alla creazione di un laghetto naturalistico.

L’area complessiva realizza al suo interno spazi con diverse funzionalità, che produrranno tre paesaggi diversi:  

PARCO POLO URBANO – PARCO ATTREZZATO DI VIA BODINA: centrale, accessibile, immediatamente raggiungibile dai residenti limitrofi, controllato illuminato e con attrezzature pavimentazioni e arredi di livello cittadino e capace di attrarre per la sua dimensione e infrastrutturazione l’intera cittadinanza. (8.800mq)

PARCO DEGLI ORTI E FRUTTETI: un’area dedicata a stimolare relazioni sociali e valorizzare i beni comuni caratterizzata da una tipologia di verde quasi familiare, di solito privata, riletta e implementata con percorsi e spazi pubblici coerenti con il potenziale di socialità che il “coltivare“ in città può innescare. (6700mq)

PARCO NATURALE: un’area (suddivisa in Settore nord e Settore Sud dalla presenza della strada a scorrimento veloce) accessibile direttamente dalla città storica e configurato come grandi spazi aperti di prati e grandi alberature polmone verde per la struttura urbana con carattere naturale e percorsi segnati da alberature in filare con fruizione libera. (42.700mq)

LAGHETTO NATURALISTICO E BOSCO URBANO: un’area a verde urbano a basso livello di attrezzatura che prevede la realizzazione di un laghetto naturalistico di circa 920 mq che riceve per gravità le acque di by‐pass derivate dal torrente Gesso (intervento già previsto dal Comune di Cuneo) (14.900mq)

Per candidarsi ci sarà tempo fino al prossimo 19 settembre. Chi si aggiudicherà i lavori avrà 547 giorni di tempo per ultimarli.

 

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium