/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 13 agosto 2019, 13:18

Robotica, stampa 3d, realtà virtuale e laboratori 4.0: in arrivo 180mila euro per 9 istituti della provincia di Cuneo

Sono 64, su un totale di 1006 in tutta Italia, le scuole piemontesi interessate dal "decreto scuola" firmato ieri 12 agosto dal ministro Bussetti

L'istituto Bonelli di Cuneo, tra quelli che riceveranno il contributo

L'istituto Bonelli di Cuneo, tra quelli che riceveranno il contributo

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, nella giornata di ieri 12 agosto ha firmato il decreto che avvia la realizzazione di ambienti di apprendimento e di didattica innovativa - i cosiddetti laboratori 4.0 - in 1.006 istituti scolastici in tutto il territorio nazionale, grazie ad un finanziamento di 20 milioni di euro.

“Con questa misura – ha dichiarato Bussetti – diamo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative. A dicembre scorso abbiamo stanziato i primi 22 milioni per la realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento in oltre mille scuole italiane. Le richieste di finanziamento pervenute a seguito di avviso pubblico sono state tante e, per questo, ho assunto l’impegno di trovare ulteriori risorse. Diamo così la possibilità ad altri mille istituti di dotarsi di ambienti laboratoriali con tecnologie innovative per l’utilizzo della realtà virtuale, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3d”.

"Grazie al ministro Bussetti, la cui firma sul "decreto scuola" stanzia 20 milioni per ambienti di apprendimento innovativi in oltre mille istituti scolastici, garantendo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative", il commento dei deputati cuneesi Giorgio Maria Bergesio e Flavio Gastaldi. 

Per la nostra provincia sono stati stanziati poco meno di 180.000 euro divisi equamente tra l'Istituto "Sacco-Boetto" di Fossano, l'Istituto Comprensivo "Mondovì" di Mondovì, l'Istituto Comprensivo "A. Momigliano" di Ceva, l'Istituto "F.A. Bonelli" di Cuneo, l'Istituto "Revello Capoluogo" di Revello, l'Istituto "Mons. L. Sibona" di Canale, l'Istituto "A. Cravetta" di Mondovì, l'Istituto "F. Garelli" di Mondovì, l'Istituto Cortemilia-Capoluogo" di Cortemilia che, a seguito di avviso pubblico, hanno fatto giungere richiesta al Ministero.

"Un primo passo è stato compiuto; ora servirà garantire continuità e attenzione ad un settore fondamentale nella vita del Paese", hanno concluso.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium