/ Politica

Politica | 20 agosto 2019, 23:32

Bergesio (Lega): “Chiara la volontà di Conte di cambiare i soggetti del contratto di Governo”

Il senatore di Cervere lascia intendere che il Presidente del Consiglio avesse già da tempo l’intenzione di guardarsi intorno. “Troppi no. Non eravamo più in grado – afferma – di agire nell’interesse del Paese”

Bergesio e Conte

Bergesio e Conte

Il senatore e segretario provinciale della Lega Giorgio Bergesio, commentando ciò che è successo ieri nell’Aula di Palazzo Madama, adombra la tesi complottista che in queste ore, dopo il dibattito a Palazzo Madama e la formalizzazione della crisi di governo, è fatta propria dal suo partito.

I toni  rivolti dal Presidente del Consiglio nei confronti di Matteo Salvini – afferma il senatore di Cervere - sono la dimostrazione che già da tempo c'era la volontà di Conte di guardarsi intorno. L'esperienza di questo governo, dopo le elezioni europee e con il cambio di atteggiamento da parte del M5S, doveva terminare, era una scelta obbligata. Non si poteva guardare avanti, al bene del Paese con i troppi no. Noi, responsabilmente, ne abbiamo preso atto. Conte – aggiunge Bergesio - ha deciso di staccare la spina. D'altra parte con questi litigi continui non eravamo più in grado di agire nell'interesse del Paese. Abbiamo ritirato la mozione di sfiducia e Conte si è immediatamente rimesso al Quirinale. Questo significa – conclude - che c’era una chiara volontà di cambiare contraenti al contratto di Governo”.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium