/ Attualità

Attualità | 22 agosto 2019, 17:21

Allagamenti nel Cuneese, la Regione avvia la richiesta di stato di emergenza

Maltempo in Piemonte, Cirio e Gabusi inseriscono anche la Granda nella richiesta da inviare al Governo per i danni dovuti a pioggia, grandine e vento

I danni causati dal nubifragio abbattutosi oggi sulla Granda

I danni causati dal nubifragio abbattutosi oggi sulla Granda

 

"Siamo vicini al territorio cuneese, colpito nelle scorse ore da un nubifragio di grande portata: molta pioggia e vento forte, che hanno creato allarme e disagi, ma fortunatamente i danni sono limitati. La Protezione civile è immediatamente intervenuta a tutela della popolazione e i tecnici della Regione Piemonte sono in contatto con i Comuni e impegnati nei sopralluoghi per la valutazione della situazione. La quantità d’acqua caduta in poche ore è davvero impressionante. Dalle prime notizie si apprende che i danni più consistenti sono registrati a Barge, dove sono saltate parti di fognature e alcune strade sono interessate da allagamenti e smottamenti. Risultano inoltre compromessi due piccoli ponti su strade comunali normalmente poco frequentate. A Bagnolo e Cardè si registrano danni ai privati, mentre le strutture pubbliche sono intatte. Allagamenti anche a Bra, Sommariva Bosco e Sanfrè, mentre c’è molto fango a Monteu Roero. La situazione è in evoluzione e siamo sul territorio per monitorare in maniera accurata e puntuale".

Così l’assessore ai Trasporti con delega alle Opere pubbliche e Protezione civile della Regione Piemonte Marco Gabusi, che sta seguendo l’evolvere della situazione in queste prime ore di post evento.

In concomitanza con questi ultimi eventi legati al maltempo - dopo le grandinate di luglio e i nubifragi del 10 e 12 agosto, che hanno funestato il Piemonte -, l’assessore Gabusi, in accordo con il presidente della Regione Alberto Cirio, ha inoltre deciso di posticipare di qualche ora la richiesta di ‘stato di emergenza’ e il riconoscimento di ‘calamità naturale’ da inviare al Governo, già prevista per i nubifragi del periodo estivo, così da poter inserire anche il territorio cuneese interessato dalle forti piogge di questa mattina.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium