/ Attualità

Attualità | 22 agosto 2019, 17:52

Fondazione CrSaluzzo: al Comune, ospedale e scuole del territorio i finanziamenti più importanti

Accolte 157 richieste su 257 pervenute. Il deliberato generale 2019 operato dal nuovo Cda dell’Ente è consultabile sul sito della Fondazione

Il Cda dela Fondazione CrSaluzzo: Rita Bussi, Marco Piccat, Roberto Civalleri, Oreste Frandino, Domenico Sacchetto

Il Cda dela Fondazione CrSaluzzo: Rita Bussi, Marco Piccat, Roberto Civalleri, Oreste Frandino, Domenico Sacchetto

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, ha reso noto il deliberato generale 2019, in cui sono state accolte 157 richieste su 257 pervenute. 

Le scelte evidenziano le  linee guida di mandato del nuovo Cda insediatosi nel maggio scorso e formato dal professor Marco Piccat presidente, Roberto Civalleri vicepresidente, dai consiglieri Rita Bussi, Oreste Frandino, Domenico Sacchetto.

Sono state privilegiate le domande per lo sviluppo e sostegno degli Enti ed Associazioni operanti nel territorio saluzzese la cui attività coinvolge e interessa un’ampia platea di beneficiari.

110.000 euro al comune di Saluzzo  per il restauro dei beni artistici della città (Art Bonus) e a sostegno delle iniziative culturali e turistiche.  

All’ASL CN1 per l’incremento delle dotazioni di strumentazioni medicali operative presso l’Ospedale cittadino e a favore del Distretto sanitario sono stati deliberati   69.463 euro.

Agli Istituti scolastici del Saluzzese: 161.700 euro  per l’innovazione tecnologica, l'edilizia scolastica e l'ampliamento dell'offerta formativa.

Al Consorzio Monviso Solidale per il Fondo Emergenze Sociali deliberati 23.000 euro.

L’elenco di tutti i contributi che il Cda  ha deliberato nelle  sedute dell’11 e 29 luglio scorso  è consultabile sul sito della Fondazione “Attività Istituzionali / Progetti di Terzi”, nell’ambito dell’informativa storica sull’attività erogativa svolta dall’Ente a partire dalla prima sessione deliberativa del 20 luglio 1992. Il sito è in fase di aggiornamento e vuole diventare il mezzo di comunicazione principale dell’Ente.

In merito all'analisi e alle scelte operate dal Collegio il presidente Marco Piccat sottolinea: “In conseguenza del disavanzo d’esercizio 2018 (riconducibile principalmente all’andamento fortemente negativo dei mercati finanziari, con rilevazione di pesanti perdite sulla quota di investimenti in gestioni patrimoniali), per il finanziamento dell’attività erogativa 2019 è stato necessario attingere alle riserve accantonate nei precedenti esercizi al “Fondo di Stabilizzazione delle erogazioni”, costringendo il Consiglio ad operare scelte spesso non facili, con ricadute sull’accoglimento delle richieste avanzate”.

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium