/ Eventi

Eventi | 22 agosto 2019, 16:30

Castello di Lagnasco: “Ròbe ëd tuti ij dì”, una commedia brillante a sostegno della Vita

Domani sera venerdì 23 agosto, in scena la commedia di Ezio Tesi recitata dalla Compagnia “J’una tantum". Serata a offerta libera, con il ricavato che andrà a sostenere "Il Fiore della Vita" di Savigliano

Il cast della compagnia teatrale “J’una tantum “

Il cast della compagnia teatrale “J’una tantum “

“Ròbe ëd tuti ij dì”- Fatti di ordinaria amministrazione, è la commedia brillante in piemontese, scritta e diretta da Ezio Tesi in scena domani sera, venerdì 23 agosto, alle 21, al castello di Lagnasco.

La serata “Un Castello per la Vita” organizzata dalla Pro Loco, in programma nella Festa dei Corpi Santi, è a favore de “Il Fiore della Vita”, associazione che si occupa del benessere di bambini e famiglie afferenti al Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Savigliano, centro per la provincia di Cuneo della rete di onco-ematologia. 

In scena la Compagnia teatrale “J’una tantum", impegnata nei due atti unici che ruotano intorno ai fatti di ordinaria amministrazione del tranquillo ménage di una coppia: Ada e Luca Pautasso.

Recitano: Maria Rosa Franco nei panni di Ada, Giampiero Lovera in quelli di Luca, Laura Sassone (Rosy e Mariolina);  Valerio Ferrero ( Ugo e Sandro), Bruno Franco (maresciallo Angelini e il dottor Pansa ), Piero Pascolini interprete di Luigi Pittavino.

Nel primo atto la coppia viene coinvolta in un complicato intreccio amoroso tra Rosy, esuberante vicina di casa, e Ugo, il capo-reparto di Luca. Ada vorrebbe approfittarne per far ingelosire Luca, ma...

“Nel secondo atto - afferma il regista - assistiamo invece al momento in cui Ada e Luca diventano nonni. La nascita della nipotina è un momento di grande felicità, che però fa subito nascere scontri generazionali tra nonna e mamma. Ada, anche se “veul nen fichè ël bech”, vorrebbe essere la regista della situazione, ma si trova davanti una figlia non più disposta a cedere e accettare. A Luca e Sandro, come capita quasi sempre nella realtà, non resta che osservare, mediare e accettare! Fanno da cornice a questo quadro: un estroso vicino di casa, Luigi Pittavano detto Pino; un compiacente Maresciallo Angelici e un simpatico dottor Pansa”.

Regia di Ezio Tesi; assistenti di scena Donatella Beltrandi e Margherita Franco;  luci e audio Luca Donalisio– Ezio Ferrero, scenografie: Piero Pascolini.

VB

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium