Al Direttore - 29 agosto 2019, 18:23

"Gli interventi sul fabbricato ex Banca d'Italia non vanno a beneficio dei residenti": il comitato Cuneo Centro faccia a faccia con l'assessore Luca Serale

Riceviamo e pubblichiamo

La sede cuneese della Banca d'Italia

La sede cuneese della Banca d'Italia

Gentile Direttore,

il Comitato di quartiere Cuneo Centro ha incontrato l’Assessore Luca Serale per ottenere informazioni sulla deliberazione della Giunta comunale n. 166 del 4 luglio 2019 concernente la destinazione degli extra oneri di urbanizzazione conseguenti al cambio di destinazione d’uso del fabbricato ex Banca d’Italia, nonché su ogni altra somma dovuta dalla Società proprietaria per l’intervento di restauro e risanamento conservativo dell’immobile.

Dopo aver sottolineato l’importanza della consultazione preventiva del Comitato per tutti gli interventi che comportano una ricaduta sul quartiere abbiamo preso atto della dichiarazione dell’Assessore in ordine alla natura degli extra oneri, che sono da considerare quali somme aggiuntive ulteriormente richieste alla Società Proprietaria oltre alla Monetizzazione dei parcheggi e al Contributo straordinario, entrambi ancora da calcolare.

Il Comitato ha espresso riserve sulle opere elencate in delibera che solo in minima parte, peraltro discutibile nel merito della scelta operata, vanno a beneficio del quartiere sul quale graverà a seguito dell’intervento sull’edificio con uso in parte commerciale un maggior carico urbanistico in termini di incremento del flusso veicolare e di persone.

Ha quindi richiesto che almeno la rimanente somma di 122.095,64 euro, per la quale non è ancora stata deliberata la destinazione, venga convogliata a interventi sul territorio del quartiere. A tal fine è stata inoltrata al Comune la proposta di utilizzo della suddetta somma per i seguenti interventi:

- Messa in sicurezza di Corso IV Novembre con l’installazione di un sistema elettronico di rilevamento della velocità veicolare e il sanzionamento delle violazioni dei limiti consentiti, in modo da ridurre/eliminare il rischio incidenti in un tratto ad elevato traffico sia automobilistico che pedonale;

- Installazione di servizi igienici pubblici in zona Piazzale Libertà, dove vi è un flusso notevole di persone, per evitare i disagi e migliorare l’igiene e il decoro dei luoghi circostanti;

Con l’occasione è stata reiterata al Comune la richiesta di essere consultati preventivamente circa il cambio di destinazione d’uso dell’edificio ex Policlinico al fine di formulare le proposte di interventi necessari e qualificanti per il Quartiere.P

arimenti il Comitato dovrà essere informato circa la quantificazione della “Monetizzazione dei parcheggi” e del “Contributo straordinario”, sia per l’intervento ex Banca d’Italia che per quello dell’ex Policlinico.

Il Comitato di Quartiere "Cuneo Centro"

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU