Al Direttore - 29 agosto 2019, 20:49

Rientrato il problema della chiusura anticipata della caccia al cinghiale

Le doppiette potranno andare fino al 21 dicembre 2019. A scriverci ANLC Cuneo SEVEGA Gabriele

Rientrato il problema della chiusura anticipata della caccia al cinghiale

Egregio Direttore,

a seguito dello spazio dedicatoci precedentemente in merito all’annoso problema del cinghiale scoppiato in Provincia di Cuneo, sono giunte diverse segnalazioni in merito al contenuto di quanto precedentemente pubblicato. Effettivamente, dopo un controllo, si è appurato che la Regione dopo l’approvazione del Calendario Venatorio aveva ravvisato l’errore e successivamente posto rimedio modificando la chiusura alla specie cinghiale dal giovedì 19 dicembre al sabato 21 dicembre dando modo al cacciatore di usufruire appieno l’arco temporale previsto dalla legge per l’attività venatoria.

Quindi con la DGR 18-128 del 26-7-2019 pubblicata sul Bollettino Ufficiale l’ 1 Agosto 2019, la Regione ha rettificato l’errore ed pur vero che l'Anlc di Cuneo non è stata così attenta alla modifica e per tanto vuole ringraziare le altre segreterie provinciali di A.V. che si sono prodigate a segnalare l'errore, che aihmè ha generato un ulteriore confusione da parte dei cacciatori.

Che nell’ambiente vi sia confusione è ormai un dato di fatto, da quanto le doppiette sono scese in piazza a manifestare prima dell’approvazione di una Legge Regionale e che a distanza di un anno dall’entra in vigore i cacciatori e tutti gli operatori sono chiamati ad interpretare le norme contenute. Tuttavia per un semplice cacciatore oggi diventa sempre più difficile districarsi nelle norme, nelle modifiche adottate dalla Regione e pubblicate sul Bollettino Ufficiale e come è accaduto anche la segreteria provinciale Libera Caccia è caduta in errore.

Molte volte le norme sono interpretate diversamente e anche sui siti istituzionali degli ATC e CA non sempre si trovano aggiornamenti in questo senso e in taluni casi gli stessi Comitati di Gestione hanno deliberato sulla scorta della precedente chiusura 19 Dicembre. Pertanto, coloro che hanno già provveduto a ritirare il proprio tesserino venatorio, hanno ricevuto informazioni difformi.

Un caos di normative, se lo si può chiamare in questo modo, che a pochi giorni dall’apertura crea malumori ed ulteriore confusione; se poi si aggiunge il problema delle ammissioni dei Foranei (cacciatori fuori regione), delle prove di tiro per la caccia di selezione, delle autorizzazioni per l’attraversamento dei parchi, delle aree contigue, delle ZSC, ZPS, delle pre-aperture ecc ecc. L’auspicio che per il futuro è che la Regione per il tramite dell’Assessore Protopapa possa sistemare tutte quelle situazioni che si sono create con l’approvazione della Legge Regionale 5/2018, che si faccia chiarezza sui regolamenti attuativi e che l’attività venatoria torni ad avere delle regole certe e chiare.

Per porre le basi per il futuro l’ANLC dà appuntamento a tutti i cacciatori venerdì 13 settembre 2019 alle ore 20:30 presso il Salone Ex Taglieria del Pelo Via Wagner 38/D ad Alessandria, dove interverrà l’assessore Agricoltura Caccia Regione Piemonte Marco Protopapa, il vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso, il senatore della Repubblica Italiana Francesco Bruzzone, Europarlamentare Pietro Fiocchi, e il Presidente Nazionale Libera Caccia Paolo Sparvoli.

ANLC Cuneo SEVEGA GAbriele

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU