/ Politica

Politica | 06 settembre 2019, 11:02

I parlamentari leghisti cuneesi sul Conte bis: “Peggio delle peggiori previsioni”

Giorgio Maria Bergesio: “Agricoltura relegata a fanalino di coda. Mi auguro che questo circo duri poco”. Flavio Gastaldi: “Prevedo un massacro finanziario per i piccoli Comuni al di sotto dei 5000 abitanti”

I parlamentari leghisti cuneesi sul Conte bis: “Peggio delle peggiori previsioni”

Il giudizio sul Conte bis del partito di Matteo Salvini, il protagonista della rottura del “contratto” con i 5 Stelle che ha avuto come conseguenza la nascita del nuovo Governo, è negativo e senza appello.

I due parlamentari leghisti eletti in provincia di Cuneo, il senatore Giorgio Maria Bergesio e il deputato Flavio Gastaldi, non sono nemmeno sfiorati dal pensiero che il loro leader possa aver compiuto un passo falso e rivolgono le loro critiche alle forze politiche, Pd e 5 Stelle, che fanno parte del nuovo esecutivo.

Afferma Bergesio: “Intanto faccio gli auguri di buon lavoro al neo ministro cuneese Fabiana Dadone. Per il resto – prosegue - si tratta di una  squadra di sconosciuti, nata da un accordo di basso profilo che fa della nuova casta la serva dell’Unione Europea. Segno di come ormai la metamorfosi di Conte abbia messo l’Italia nelle mani di Bruxelles, che assumerà il controllo diretto su argomenti come economia, immigrazione e temi etici. Un compromesso strategico, non storico – aggiunge Bergesio - , che ha avuto da subito come unico obiettivo quello di salvaguardare le proprie poltrone e fare le scarpe al nostro capitano Matteo Salvini, eludendo il  parere fondamentale degli elettori! Altro che governo di lunga durata, di solidi principi e con un programma comune; questo – annota - è un insieme di persone  privi di progettualità concreta e lungimiranza”.

Il senatore punta il dito in particolare sul nuovo ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova: “Esempio lampante – dice a rinforzo delle sue accuse - è la politica agricola, ministero assegnato ad una sindacalista, pasionaria dei braccianti, che si occuperà appunto di agricoltura, relegata al punto 29 nel documento programmatico, dopo integrazione e diritti civili. Altro che comparto decisivo rispetto alle sfide che il nostro Paese deve affrontare! La verità – afferma il senatore di Cervere - è che ora agricoltori, produttori e allevatori sono abbandonati alla spietata concorrenza extra UE. Ecco in che mani ci troviamo a causa della paura del voto! Spero, per il bene dell’Italia e degli italiani derubati di diritti e democrazia, che questo circo duri molto poco”.

Non dissimile nei toni il giudizio del suo giovane collega di Montecitorio e sindaco di Genola, Flavio Gastaldi.

 

"La composizione del Governo – dice - è peggio delle peggiori previsioni. Siamo completamente in mano all'Europa. A partire da Gualtieri, il nuovo ministro dell'Economia che prima sedeva su una poltrona europea e che, come incarico, aveva quello di vagliare i bilanci degli Stati membri. Ora – osserva polemicamente il deputato leghista - si trova a scriverli lui, quei bilanci che controllava”.

Gastaldi evoca quanto successo 7 anni fa, ai tempi del Governo Monti. “È un film già visto nel 2012: Giuseppe Conte – afferma - , da burattino nelle mani di Salvini e Di Maio è passato in 15 giorni ad essere uno statista, un salvatore della Patria che fa crollare lo spread e fa impennare le Borse. Proprio come era successo con Monti, con tutti gli annessi e connessi del suo triste filo-europeismo. Dal Governo del Popolo – ironizza Gastaldi - , siamo passati al Governo di Merkel-Macron”.

Come sindaco di Genola, rivolge poi la sua attenzione ai piccoli Comuni: “So già che 100 mila euro, praticamente a fondo perduto, e lo sblocco degli avanzi di amministrazione col quale ho finanziato diverse importanti opere, non li vedrò più. Almeno fino a quando ci saranno loro. Entrambi le due forze politiche di Governo, Pd e 5S, vogliono che i Comuni siano almeno di 5000 abitanti. Per questo tenderanno sempre più a favorire gli accorpamenti”.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium