Attualità - 06 settembre 2019, 15:44

Cuneo, i residenti di via basse Sant'Anna: "Non siamo un "ghetto", solo un bel quartiere spesso dimenticato"

Riceviamo e pubblichiamo

Cuneo, i residenti di via basse Sant'Anna: "Non siamo un "ghetto", solo un bel quartiere spesso dimenticato"

Gentile Direttore,

con la presente vorrei evidenziare due fatti gravi avvenuti in questi giorni nel quartiere basse Sant'Anna di Cuneo.

Alcuni giorni fa sono apparsi diversi fogli sui lampioni all'ingresso della via con su scritto: "ghetto stura". Chi legge comprenderà che agli abitanti del quartiere non fa affatto piacere essere catalogati così. Ma purtroppo è quello che sta succedendo visto che mancano controlli mirati da chi la legge dovrebbe farla rispettare.

I controlli o misure che dovrebbero essere prese riguardano:

- velocità dei veicoli, che s'immaginano la via una pista di formula 1

- sicurezza in generale soprattutto lungo la scalinata che conduce da Lungostura 24 maggio a via basse Sant'Anna e nel parco del polo canoistico intitolato da poco a Paolo Lusso

- taglio dell'erba lungo la scalinata e le ripe (l'erba viene tagliata nelle aiuole del piazzale dell'Eliporto fino all'inizio della via poi, dato che non è più sotto gli occhi di tutti ma solo nostri, viene dimenticata)

Se veniamo dimenticati troppo spesso diventiamo ghetto perché lo sporco attira sporco, la gente maleducata ne attira altra.

Infine, nella notte tra giovedì 29 e venerdì 30 agosto, quando qualcuno si è divertito a danneggiare le macchine parcheggiate lungo la via e a rompere i lampioni all'ingresso del regno dei testimoni di Geova.

Come comitato di quartiere chiediamo più controlli e restiamo disponibili a essere contattati dal comune per trovare soluzioni ai problemi. Il nostro è un bel quartiere alle porte del Parco Fluviale,  purtroppo spesso dimenticato.

Grazie,

Paola Arneodo per il Comitato di Quartiere Basse Sant'Anna e Borgo Nuovo

Al Direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU