/ Attualità

Attualità | 07 settembre 2019, 18:41

"Un errore condannare un'annata prima di raccogliere le uve": sui danni ai vigneti delle Langhe interviene Bruna Grimaldi, donna del vino

Inesatto e approssimativo, secondo la produttrice, tirare conclusioni disastrose. Anzi, ci sono, al contrario, tutti i presupposti per un'annata eccellente

Immagine di repertorio di vigneti a Serralunga d'Alba

Immagine di repertorio di vigneti a Serralunga d'Alba

Una voce decisamente fuori dal coro nel panorama di chi si è disperato per i danni subiti dai vigneti a causa del fortissimo temporale che si è abbattuto su alcuni paesi delle Langhe lo scorso 5 settembre.

Le immagini della coltre bianca tra le vigne e degli acini d'uva martoriati hanno davvero fatto gridare al disastro, tanta è l'aspettativa sulla vendemmia e sui vini delle Langhe, tra i più famosi e apprezzati al mondo.

Ma non la pensa così Bruna Grimaldi, donna del vino, titolare dell'omonima azienda vitivinicola di Serralunga d'Alba. Ha pubblicato un post su Facebook per dare una versione un po' meno disastrosa e sconfortante su quanto accduto giovedì scorso.

Il suo post, in poche ore, è stato condiviso più di 400 volte. 

Lo riportiamo, ricordando che tutte le principali testate, anche nazionali, hanno parlato di disastro e di annata a rischio.

E' stata anche annullata la tradizionale festa della vendemmia a Fontanafredda. E c'è chi ha perso più del 40 per cento dell'annata. Ma, spiega lei, i danni, che ci sono stati, sono comunque limitati ad una zona ristretta. Allo stato attuale non è possibile parlare di annata compromessa. Anzi. I presupposti sarebbero ottimi. 

"Temporale del 5 Settembre: FACCIAMO CHIAREZZA, dal CAMPO.
Nel tardo pomeriggio del 5 s
ettembre un violento temporale ha colpito alcune zone in Langa. Una linea grandinigena ben delimitata si è protratta dalla sottozzona Fontanafredda fino a Mango, attraversando la zona meridionale e orientale di Grinzane Cavour, ALCUNE zone di Diano d'Alba, Madonna di Como (Alba), ALCUNE zone di Treiso fino a Mango.

Il nostro vigneto nell'MGA RAVIOLE (Grinzane Cavour) ha subito danni rilevanti: si parla di 100mm di acqua in poco più di 1 ora. Ma gli altri appezzamenti che coltiviamo nello stesso comune sono rimasti completamente indenni! Come anche i vigneti degli altri comuni.

È quindi molto approssimativo e inesatto tirare conclusioni disastrose, perché la Langa del Barolo, del Barbaresco e zone confinanti è alle porte di una vendemmia che ha tutti i presupposti per essere eccellente: primavera che ha consentito di accumulare buone riserve idriche, estate calda con poche piogge al momento giusto e uve bellissime.

Ricordiamoci che condannare un'annata ancor prima di raccogliere le uve è una grande errore che la storia ha più volte confermato e che ogni viticoltore, per amore e professione, dedica anima e tempo ai vigneti cercando di trarre la massima qualità da ogni annata, perché questa sia sempre ottima. Grazie a chi volesse condividere.
Ps: oggi splende il sole in Langa, guardiamo avanti a testa alta e con orgoglio".

 

bsimonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium