/ Attualità

Attualità | 10 settembre 2019, 08:15

"Land land land": l'arte del collettivo "Bastione" a Mondovì con la regia del Rotaract Club Cuneo Provincia Granda (FOTO)

Inaugurata sabato 7 settembre la mostra presso l'antico palazzo di città e il Museo della Ceramica

"Land land land": l'arte del collettivo "Bastione" a Mondovì con la regia del Rotaract Club Cuneo Provincia Granda (FOTO)

Donato Mariano, Emanuele Marullo, Frenk e Fresca, Gianmaria Della Rossa, Giulia Fresca, Giulia Rebonato, Jacopo Mandich, Lisa Redetti, Mara Jvonne Raia, Marco Mattana, Michele Rava, Mohsen Baghernejad MoghanjooghiSilvia Cioni: giovani artisti, ragazzi attratti dal bello e dalle sue incommensurabili sfaccettature.

Sono i componenti del collettivo "Bastione", nato nell'autunno del 2017 a Torino, presso il bastione San Maurizio dei Giardini Reali (da qui il nome), dalla comune volontà di dare nuova identità allo spazio, come dimostra la loro estemporanea dal titolo "Land land land", inaugurata sabato 7 settembre presso l'antico palazzo di città e il Museo della Ceramica di Mondovì.

L'evento, organizzato in collaborazione con il Comune monregalese, l'ente museale e il Rotaract Club Cuneo Provincia Granda, è nato nel corso dell'anno, quando questi 13 ragazzi hanno individuato nella città del Belvedere la loro nuova residenza artistica, avviando un'esperienza focalizzata sull'attivazione del tessuto urbano, da cui è nata la mostra.

Tale iniziativa è stata scelta dal Rotaract Club Cuneo Provincia Granda, rappresentato dal presidente per l'anno 2019-2020 Maria Chiara Ferrua, come appuntamento inaugurale dell'anno sociale, affinché il club resti vicino alla comunità e offra una possibilità alla sensibilità artistica del collettivo "Bastione".

Soddisfatto anche il vicesindaco e assessore alla Cultura di Mondovì, Luca Olivieri: "Ringrazio il Museo della Ceramica, il Rotaract Club Cuneo Provincia Granda e tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto. Grazie, soprattutto, a ciascuno degli artisti coinvolti. La loro presenza in città, la possibilità di far conoscere loro le bellezze della 'nostra' Mondoví e di far incontrare il sapere antico della ceramica con l'arte contemporanea è un meraviglioso emblema del fervore artistico e culturale che si percepisce in città e che vorremmo la caratterizzasse sempre più".

Gli ha fatto eco Christiana Fissore, direttrice del Museo della Ceramica: "Questo mese trascorso con i tredici artisti del collettivo 'Bastione' hanno rappresentato un periodo di grande fermento, pieno di entusiasmo, di energia, di sensibilità. I giovani coinvolti concepiscono l'arte come il frutto di un reciproco scambio tra artista e pubblico, tra creatività e spazio. Sono orgogliosa che il Museo possa ospitare le opere scaturite dal loro incontro con Mondovì: invito tutti i monregalesi a venire a vederle".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium