/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 13 settembre 2019, 10:45

Stasera a Cuneo incontro pubblico sul tema “Nuovi media e cultura di massa”

Prosegue la Summer School del Cespec: alle 9.30 e alle 15 duplice incontro al Polo universitario di Savigliano, alle 21 appuntamento presso il Municipio del capoluogo

Stasera a Cuneo incontro pubblico sul tema “Nuovi media e cultura di massa”

Triplice appuntamento, in giornata, con la Summer School del Cespec (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) dal titolo “Sguardi connessi. Vedere, immaginare, agire nello spazio digitale”. Il programma di oggi – venerdì 13 settembre – parte da Savigliano; dalle ore 9.30, presso il Polo universitario (Ex convento di S.Monica, via Garibaldi 6), avrà inizio la sesta sessione dal titolo “Modelli. Immagini che educano”. Interverrà Barbara Bruschi (Università di Torino). Nel pomeriggio, sempre presso il Polo universitario saviglianese, dalle ore 15, avrà inizio il workshop seminariale sul tema “L’archi-schermo e la storicità del visibile”. Ne discutono Mauro Carbone (Université de Lyon 3 Jean Moulin), Jacopo Bodini (Université de Lyon 3 Jean Moulin), Francesco Striano (Università di Torino/Consorzio FINO) e Flavia Giachetta (Università di Roma “La Sapienza”). In serata infine, dalle ore 21, presso il Salone d’Onore del Municipio di Cuneo (via Roma, 28), avrà luogo un incontro pubblico dal titolo “Nuovi media e cultura di massa” con Tommaso Ariemma (scrittore e filosofo) e Antonio Lucci (Forschungsinstitut für Philosophie, Hannover). Tutti gli incontri in calendario sono ad ingresso libero. Per informazioni visitare il sito www.cespec.it oppure scrivere a centrostudi.cespec@gmail.com

L’appuntamento mattutino trae spunto dal fatto che il potere educativo delle immagini è questione ormai assodata. Le immagini, però, possono anche essere strumento privilegiato e sorprendente delle pedagogie dell’odio. I relatori proveranno a rispondere a queste domande: qual è il ruolo diseducativo delle immagini? In che modo possiamo contrastare queste manifestazioni?

Il workshop pomeridiano consiste invece nel confronto con l’opera di uno studioso affermato sul tema della scuola, a partire da interventi critici di alcuni studenti selezionati. Il dibattito sarà aperto al pubblico, e avrà come tema lo schermo, interpretato come modalità storica di manifestazione del visibile.

L’incontro serale di Cuneo, infine, sarà incentrato sul tema del rapporto tra nuovi media e cultura di massa, con particolare riferimento a uno dei fenomeni culturali più diffusi di questi anni, ovvero le serie tv. Ne parleranno due giovani filosofi, autori di testi fortunati dedicati alla filosofia delle serie tv e di diverse pubblicazioni relative ai nuovi media.

Ieri intanto, nell’incontro pomeridiano svoltosi nella sede universitaria Ex-Marter Amabilis di Cuneo, il sociologo Cesare Silla con una relazione dal titolo “Immaginari. Immagini e spazio pubblico”, ha analizzato il ruolo delle immagini nella costruzione dello spazio pubblico nella società dei consumi. Gli è succeduto Alberto Romele, dall’Université de Lille, intervenuto presentando una relazione con cui ha delineato lo sviluppo della visione del mondo nel pensiero filosofico, a partite dalla visione scolastica, passando per la visione materiale fino a quella informatizzata e basata sullo studio dei dati.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium