/ Attualità

Attualità | 16 settembre 2019, 18:03

Mauro Calderoni eletto all’unanimità presidente dell’Ato 4

Il sindaco di Saluzzo succede nella guida dell’Autorità d’Ambito cuneese, che si occupa di Servizio Idrico Integrato, alla braidese Bruna Sibille. Valter Roattino, sindaco di Vicoforte Mondovì, sarà il vicepresidente

Mauro Calderoni

Mauro Calderoni

Mauro Calderoni, sindaco di Saluzzo, è stato eletto all’unanimità, nel primo pomeriggio di oggi, presidente dell’Ato 4, l’Autorità d’Ambito cuneese che ha competenza sull’acqua in ogni sua declinazione.

Succede nell’incarico all’ex sindaco di Bra, Bruna Sibille.

Vicepresidente, sempre all’unanimità, è stato designato, il sindaco di Vicoforte Mondovì, Valter Roattino

L’Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale n. 4 “Cuneese” (A.ATO/4) o, secondo l’accezione consolidata, l’Autorità d’Ambito, è il soggetto istituzionale al quale la L. n. 36/94 (“Galli”) e la L.R. n. 13/97 conferiscono le funzioni di governo, organizzazione e regolazione del Servizio Idrico Integrato ovvero l’insieme dei servizi facenti capo al ciclo idrico integrato e cioè acquedotti, drenaggio e raccolta acque, depurazione, ecc.

L’Ato è formalmente operativa dall’11 Settembre 2002, giorno in cui s’è insediata la Conferenza, organo politico deliberante.

Compongono la Conferenza, il Presidente della Provincia, i Presidenti delle 14 Unioni montane (UM) e i Sindaci dei Comuni capi-fila delle 8 Aree Omogenee (AO) della pianura Cuneese (Albese, Braidese, Cuneese, Fossanese, Monregalese, Roero, Saluzzese e Saviglianese).

Sette di queste sono rappresentate dai Comuni capoluogo di zona, con la sola eccezione del Saviglianese, che è invece rappresentata dal sindaco di Marene.

Commenta, a caldo, il sindaco di Saluzzo: “Ringrazio i colleghi sindaci per la fiducia che mi hanno voluto accordare. Il voto all’unanimità – aggiunge – consegna a me e al vicepresidente Roattino una grande responsabilità nel perseguire gli obiettivi dell’assemblea dei Comuni cuneesi tenendo conto delle specificità dei territori e delle sensibilità degli amministratori, ma cercando in ogni modo di realizzare quella sintesi necessaria a rispettare il dettato normativo.

Un pensiero di gratitudine – conclude Calderoni - a Bruna Sibille per l’ottimo lavoro sin qui svolto”.

GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium