/ Cronaca

Cronaca | 16 settembre 2019, 13:10

Guarene, autista di un Tir in stato di ebbrezza inseguito e fermato sulla Asti-Alba

Tasso alcolemico di 0,6 grammi/litro (nelle ore mattutine) per il conducente di un autoarticolato adibito a un trasporto internazionale. Conducente non si ferma all’alt, viene bloccato da un agente della Municipale che aveva notato l’anomalo procedere del mezzo pesante

Guarene, autista di un Tir in stato di ebbrezza inseguito e fermato sulla Asti-Alba

Nella mattinata di sabato scorso, 14 settembre, un agente della Polizia Locale di Guarene bloccava il conducente di un autoarticolato, che dopo le verifiche del caso risultava essersi messo alla guida in stato di ebbrezza.

Ad allertare l’agente della Municipale l'anomalo procedere del mezzo pesante lungo la trafficata strada statale Alba-Asti, tanto che, dopo averlo notato transitando nella direzione opposta, il pubblico ufficiale decideva di invertire la marcia e mettersi all'inseguimento dei pesante veicolo. 

Dopo averlo raggiunto, l'agente gli intimava quindi l’alt coi dispositivi del veicolo di servizio, ma solo dopo alcuni chilometri e il blocco fisico della strada il conducente dell’autoarticolato si decideva ad arrestare la marcia del mezzo.

Già i primi controlli sui documenti di guida e su quelli specifici per l’autotrasporto facevano emergere alcune violazioni amministrative (il Tir procedeva peraltro trainando un rimorchio privo di targa). A catturare l’attenzione del poliziotto locale era però lo stato psicofisico del conducente che, nonostante l’orario mattutino e il divieto assoluto di consumare alcol in capo alla categoria degli autotrasportatori, dopo le specifiche prove risultava positivo all’abuso di alcool durante la guida.

Nel corpo dell'uomo veniva invece riscontrato un tasso alcolemico superiore a 0.6 g/l. L’autoarticolato, impegnato in un trasporto internazionale, veniva quindi bloccato, mentre la Municipale roerina procedeva nei confronti dei documenti di guida e delle licenze intestate all'autotrasportatore.

C. S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium