/ Cronaca

Cronaca | 17 settembre 2019, 15:35

Pluripregiudicato arrestato dai Carabinieri di Alba: dovrà scontare due anni in carcere per serie di appropriazioni indebite e ricettazioni

Quindicenne denunciato al Tribunale dei Minori: nello zaino aveva mezzo etto di marijuana già suddiviso in dosi e un coltello a serramanico. Un albese 40enne denunciato per guida in stato d'ebbrezza: uscito di strada con la propria auto, aveva un tasso alcolemico di 3,2 grammi/litro, contro un limite di 0,50

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Risultati di rilievo sono stati conseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Alba al termine di un servizio di controllo del territorio eseguito nel fine settimana volto alla prevenzione e al contrasto dei reati predatori, nonché al rispetto delle norme del Codice della Strada a tutela della sicurezza degli utenti.

Diverse le pattuglie dell’Arma albese che hanno operato in città e nel territorio limitrofo delle Langhe e Roero attraverso svariati posti di controllo e lungo le principali arterie stradali di accesso alla città e dei comuni interessati. Sono state complessivamente fermate 42 autovetture e identificate 57 persone.

 

Nel dettaglio i Carabinieri della Stazione di Alba hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torino nei confronti di un cittadino italiano pluripregiudicato residente in città. Quest’ultimo, tradotto presso la Casa di Reclusione di Alba, dovrà scontare una pena di due anni e un mese per una serie di appropriazioni indebite e ricettazioni compiute tra il 2009 e il 2011.   

 

I militari dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti e porto di armi atte a offendere un giovane 15enne di origini egiziane. Il minorenne, alla vista della pattuglia dei Carabinieri, aveva tentato di nascondersi destando l’attenzione dei militari che, fermatolo per un controllo, lo hanno trovato in possesso di un coltello a serramanico e di circa 50 grammi di marijuana suddivisa in dosi pronte per essere spacciate, il tutto custodito all’interno dello zainetto che portava con sé.   

Il ragazzo è stato condotto presso gli uffici della Compagnia per la redazione degli atti di rito e il sequestro dello stupefacente e dell’arma da taglio. Il minore dovrà difendersi nelle aule del Tribunale per i Minorenni di Torino dall’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di possesso di oggetti atti a offendere. 

 

I Carabinieri della Stazione di Corneliano d’Alba e di Diano d’Alba hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica rispettivamente, un albese di 40 anni, poiché a seguito di una fuoriuscita autonoma dalla sede stradale, sottoposto a controllo dai militari, è risultato avere un tasso alcolemico pari a 3,20 gr/lt; un cittadino macedone di 39 anni, poiché colto alla guida di un’auto con un tasso alcolemico pari a 1,21 gr/lt.

C. S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium