/ Curiosità

Curiosità | 20 settembre 2019, 15:52

Briaglia: torna anche nel 2020 il concorso nazionale di chitarra

Romolo Garavagno: "E’ l’unico concorso musicale che nella Granda abbia ottenuto in passato l’Alto Patronato o il Premio del Presidente della Repubblica. Ci auguriamo pure di richiamare un sempre più consistente numero di spettatori"

Briaglia: torna anche nel 2020 il concorso nazionale di chitarra

Si ripeterà nel bel centro langhigiano, confinante con Mondovì, la 43ª edizione del Concorso Nazionale di Chitarra “sac. M.o Giovanni Ansaldi”, ospite della Parrocchia di Santa Croce, per la disponibilità del Parroco don Gian Mario Olivero, sostenitore di ogni espressione sociale ed artistica. Qui si prevedono sia il concerto di apertura, come la cerimonia di premiazione.

Il Concorso e l’abbinata Rassegna Chitarristica si svolgeranno dal 24 al 26 aprile 2020.

Le prove d’esame delle 5 categorie di concorrenti, si terranno il 24 ed il 25 aprile presso la Casa Regina Montis Regalis, a Vicoforte Santuario, sede prestigiosa e perfettamente funzionale. Hanno già concesso il Patrocinio: la Città Metropolitana di Torino, i Comuni di Briaglia, Bastia Mondovì e Montaldo Mondovì.

Il Presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna, ha generosamente disposto la stampa di materiale di promozione dell’evento.

Ogni anno richiamiamo al concorso chitarristi classici da tutta Italia - spiega il coordinatore logistico Romolo Garavagno - e spesso anche dall’estero. Si tratta sempre di validissimi musicisti, in quanto a capacità tecniche ed interpretative. E’ l’unico concorso musicale che nella Granda abbia ottenuto in passato l’Alto Patronato o il Premio del Presidente della Repubblica. Ci auguriamo pure di richiamare un sempre più consistente numero di spettatori, perché gli ospiti siano sostenuti ed applauditi. Ormai siamo abituati a ricevere da enti e privati i necessari sostegni, che sono tanti sul piano finanziario ed in generi diversi. Non possiamo che ringraziare tutti i nostri sponsor, enti pubblici, fondazioni bancarie, associazioni e privati, sicuri che resteranno al nostro fianco. Il Comitato tecnico è già all’opera, per le molte incombenze. Grazie al generoso sostegno del Presidente della Provincia di Cuneo, dott. Borgna, anche per questa nuova edizione potremo inviare, all’inizio dell’anno scolastico, i Bandi, giacché le opere obbligatorie previste, richiedono un intero anno di studio. Per la edizione appena passata del Concorso, il consigliere Regionale Maurizio Marello ci ha fornito una ottima notizia: il Consiglio della Regione ha assegnato un generoso contributo, che consentirà di ripianare tutte le spese sostenute”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium