/ Eventi

Eventi | 20 settembre 2019, 15:30

A Saluzzo e Mondovì, “ Io al posto tuo “lo spettacolo che parla dei disturbi dell’apprendimento

Lo spettacolo interpretato da Luca Vullo è a Saluzzo al Magda Olivero il 23 settembre e il 24 al cinema Baretti di Mondovì

Luca Vullo

Luca Vullo

“Io al posto tuo" lo spettacolo/ laboratorio interattivo della Rete Genitori DSA, interpretato da Luca Vullo sarà in scena lunedì 23 settembre a Saluzzo alle 20,30 al teatro Magda Olivero e martedì 24 settembre alla stessa ora al cinema Baretti di Mondovì.

E’ la rappresentazione teatrale del Fumetto dal titolo: “Io al posto Tuo. Cosa so dei disturbi Specifici dell’apprendimento?” scritto e divulgato dalla Rete Genitori DSA di Cuneo con lo scopo  di sensibilizzare le scuole, le famiglie e la società sui  Disturbi Specifici dell’Apprendimento, tema  troppo spesso trattato con superficialità.

“La prima “ è stata rappresentata il 28 febbraio  a Cuneo e ne sono seguite diverse repliche in varie regioni d’Italia. Il progetto nasce dalla volontà di tre mamme con figli D.S.A: Sophia Livingstone, Nadia Tassone e Barbara Piumatti che hanno formato la Rete Genitori DSA Cuneo nel 2008 e da anni sono impegnate a prevenire e contrastare l’esclusione e la discriminazione, promuovendo una corretta cultura di inclusione sociale nell’età adolescenziale ed adulta.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Famiglie ADHD di Cuneo, è stato realizzato questo progetto che prevede in entrambe le città una matinée riservata alle scuole ed uno spettacolo serale per la cittadinanza ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.  

L’obiettivo è quello di fornire informazioni utili e concrete, esempi di buone prassi, aggiornamenti sulle norme di riferimento sia ai genitori che ai docenti, con un linguaggio differente e profondo, quello dell’arte. Il perfomer Luca Vullo ha infatti deciso di mettere in campo tutte le sue abilità artistiche miscelando teatro, cinema, comunicazione, tecnologia e comicità per far vibrare le coscienze di ognuno su un tema così importante. Luca Vullo vestirà quindi i panni di un D.S.A. con tutte le sue difficoltà ed i suoi risvolti tragicomici, in qualità di autore e unico interprete.

Come se fosse un dialogo aperto con il pubblico, l’attore si sfoga e con cinica autoironia si racconta coinvolgendo tutti con momenti interattivi e stimolando i sensi e le percezioni con alcuni espedienti grafici, visivi e sonori. L’artista utilizza anche immagini suggestive estratte dai suoi documentari, rielaborate però in una nuova formula, dando così la luce ad una sorta di riciclo artistico e si avvale della collaborazione musicale di 1,21 gigawatts e delle animazioni grafiche realizzate da Aurealab Digital Studio.

In questo modo l’artista porterà gli spettatori ad immedesimarsi una volta per tutte e per qualche minuto, con chi nasce e convive con i disturbi dell’apprendimento.

Lo spettacolo è stato realizzato grazie al contributo di diverse associazioni del territorio, mentre il finanziamento degli eventi del 23 e 24 settembre 2019 è stato ottenuto grazie alla partecipazione a bandi promossi dal Centro Servizi per il Volontariato di Cuneo e dal CSSM di Mondovì; numerosi sono inoltre i patrocini istituzionali regionali e nazionali ricevuti che ne riconoscono la validità e importanza.

"Un appuntamento da non perdere che difficilmente lascerà indifferenti e ci auguriamo venga promosso in ogni città ed istituto scolastico".

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium