/ Attualità

Attualità | 20 settembre 2019, 15:57

La Taurinense porta a Paesana l’orgoglio alpino: in mezzo a due ali di folla il carosello della Fanfara (FOTO e VIDEO)

L’esibizione in occasione della fine dei campi di addestramento in montagna. Le Truppe Alpine ringraziano il paese per l’accoglienza ricevuta. Il sindaco Vaudano: “Per gli Alpini le porte di Paesana saranno sempre aperte”

Le immagini della Fanfara della Brigata alpina Taurinense questa mattina a Paesana

Le immagini della Fanfara della Brigata alpina Taurinense questa mattina a Paesana

È stata una Paesana fortemente intrisa di orgoglio alpino quella che – stamane (20 settembre) – ha accolto la Fanfara della Brigata alpina Taurinense.

Giunta in paese per la fine dei campi d’addestramento in montagna delle Truppe Alpine (coinvolti i militari della Taurinense, del Centro addestramento alpino e della Julia), la Fanfara ha voluto anche ringraziare Paesana per l’accoglienza riservata.

Da un lato, infatti, v’è stato un paese che, come sempre, non ha mancato di saper accogliere e supportare – anche per gli aspetti logistici – i militari, che per la prima parte dell’addestramento hanno allestito il loro campo base nel cortile e nei locali dell’ex Convitto alpino.

Dall’altro, ma non poteva essere altrimenti, lo spirito di gratitudine e condivisione degli Alpini tra la gente del paese è stato, sin dai primi giorni, concreto e palpabile.

Dopo gli onori ai Caduti al monumento di via Roma, di fronte alle scuole, la Fanfara, diretta dal primo maresciallo Marco Calandri, in corteo, ha raggiunto piazza Piave.

Qui, circondata da due ali di folla (grande la partecipazione di pubblico, nonostante l’orario insolito), si è esibita in alcuni passaggi del tradizionale carosello di fronte alle autorità militari, al comandante della stazione dei Carabinieri di Paesana Maurizio Galmuzzi (presente anche la polizia militare dell’Arma), al sindaco Emanuele Vaudano, ai vertici dell’Unione montana dei Comuni (presenti il presidente Emidio Meirone ed il vice Fabrizio Re), alle rappresentanze dei Gruppi Ana della Sezione “Monviso” di Saluzzo (con in testa quello di Paesana, guidato dal capogruppo Giovanni Re) e delle Associazioni di volontariato locali.

Tra gli spettatori, anche i piccoli alunni della scuola materna e della scuola elementare, che hanno salutato la Fanfara sventolando il tricolore italiano.

Siamo stati davvero bene da voi – i commenti dei militari rivolti al sindaco Vaudano – guardi che torniamo anche il prossimo anno”.

Per Paesana – le parole del sindaco rilasciate a Targatocn – è stato vero un proprio onore ed orgoglio ospitare le Truppe Alpine durante i campi di addestramento e, in egual misura, la Fanfara della Brigata alpina Taurinense, che ringrazio a nome mio e di tutto il paese per averci omaggiato della sua emozionante esibizione.

Per gli Alpini le porte di Paesana saranno sempre aperte”.

Davvero una bella esperienza, che non poteva avere conclusione migliore.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium