/ Attualità

Attualità | 20 settembre 2019, 20:05

Tappa a Bra per i giovani di #fridayforfuture, in marcia per il Global Climate Strike

Per il ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Teresa Bellanova, la battaglia sui cambiamenti climatici si può vincere solo stando insieme. Fotogallery di Enrico Ruggeri

Foto di Enrico Ruggeri

Foto di Enrico Ruggeri

Educazione, educazione, educazione”. Questa la parola d’ordine lanciata dal ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Teresa Bellanova, presente a Bra per l’inaugurazione di Cheese, avvenuta nella mattina di venerdì 20 settembre.

Gli obiettivi sostenibili del millennio sono il nostro punto di riferimento, ma per raggiungerli servono azioni concrete di ognuno”. Così il rappresentante del Governo di fronte alla platea dei ragazzi e delle ragazze di #fridayforfuture, arrivati a Bra al suono dei tamburi e cantando Bella Ciao.

La marcia Global Climate Strike era partita da piazza Roma per poi animare piazza Caduti per la Libertà con la richiesta di azioni più incisive contro il cambiamento climatico.

Tanti slogan esposti dai numerosi gruppi di studenti, tra cui il Liceo Gioberti di Torino, la prima comunità Slow Food all’interno di una scuola.

Davanti a loro ed a tutto il pubblico presente, il ministro Bellanova ha fatto una promessa: “Da qui, voglio pubblicamente appoggiare la proposta di Carlo Petrini, del Professor Mancuso e del vescovo di Rieti, di piantare 60 milioni di alberi in Italia. Bisogna iniziare da atti concreti. Perché insieme possiamo cambiare”.

E, rivolgendosi ai parlamentari ed ai sindaci presenti, ha aggiunto: “Insieme proviamo a dare futuro ad un settore che, se interviene nei punti giusti, può davvero concorrere fortemente a quelle battaglia che dobbiamo fare e vincere che si chiama cambiamenti climatici”. Applausi. 

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium