/ Eventi

Eventi | 21 settembre 2019, 12:26

La polentata di Festiona tra storia e tradizione

Erano presenti più di 160 commensali tra portatori di handicap e relativi accompagnatori e animatori di gruppo. Evento organizzato dal Lions Club Cuneo

La polentata di Festiona tra storia e tradizione

È già storia. La tradizionale polentata di Festiona, suggestiva località della Valle Stura, è ormai entrata, a pieno titolo, nell’almanacco operativo del Lions Club Cuneo. Si tratta di un incontro di festa, di allegria e di amicizia propedeutico all’avvio, nella stagione invernale, dei corsi di sci per diversamente abili, corsi che hanno come epilogo la Settimana Bianca.

Quest’ultima, in programma nel mese di febbraio, costituisce un importante service del nostro Club, che, da molti anni ormai, lo ha inserito, come autentico focus, nella progettazione delle sue attività. Il recente incontro conviviale, svoltosi mercoledì 18 settembre 2019 presso il Centro Fondo di Festiona, ha fatto registrare la partecipazione di molte Associazioni delle province di Cuneo e di Torino.

Erano presenti più di 160 commensali tra portatori di handicap e relativi accompagnatori e animatori di gruppo. La polenta, come sempre confezionata con i crismi dell’esperienza e della professionalità, è stata preparata da esponenti della Sezione Alpini di Demonte.

Il servizio mensa, con distribuzione della prelibata polenta, del gustoso spezzatino, unitamente alla salsiccia e ai formaggi locali, è stato curato dai soci del Lions Club Cuneo (e relative consorti), intervenuti in buon numero.

Da non dimenticare l’apporto preziosissimo, ad un tempo organizzativo e operativo, di Ornella e Luigi, rispettivamente moglie e figlio del compianto Cesare Picollo, promotore del prestigioso service a favore dei diversamente abili, opportunamente denominati “I ragazzi di Cesare”.

L’intero percorso conviviale è stato contraddistinto da accompagnamento musicale e canoro, che, al termine del pasto, ha coinvolto i partecipanti in gioiose esibizioni di canto e ballo.

Il meriggio di solidarietà e di condivisione è stato confortato da apprezzabili condizioni meteorologiche.

L’incipiente stagione autunnale preannunziava il suo arrivo con le prime avvisaglie pittoriche, appena percepibili nel paesaggio circostante, dove il verde delle distese prative e delle chiome arboree, benché più pallido e sfumato, costituiva ancora lo sfondo cromatico dominante.

Il tutto in un clima di festa, caratterizzato da una pervasiva atmosfera di amicizia e da un vivaio di relazioni interindividuali intense e gratificanti.

Davvero attraente il contesto geografico, rallegrato da una giornata abbastanza assolata, sia pure intercalata da venature nuvolose sulle cime più alte. Ottimi ingredienti, e gli uni e gli altri, per lo svolgimento della polentata di Festiona!

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium