/ Attualità

Attualità | 22 settembre 2019, 16:05

Regione Piemonte e Liguria unite per potenziare le sinergie su trasporti, turismo e cultura

Alberto Cirio: "La logistica è un nodo fondamentale: Tav e Terzo Valico si incrociano in Piemonte e Alessandria e Cuneo sono i retroporti naturali di Genova e Savona"

Foto generica

Foto generica

Si terrà lunedì 23 settembre il primo vertice bilaterale tra le Giunte regionali del Piemonte e della Liguria. I presidenti Alberto Cirio e Giovanni Toti e i loro assessori si incontreranno alle ore 10 a Genova, nella sede della Regione Liguria di piazza De Ferrari.

Su molti fronti strategici come i trasporti, il turismo e la cultura, ma anche su servizi fondamentali come la sanità e l’istruzione, Piemonte e Liguria possono potenziare le sinergie non solo a livello di iniziative, ma a partire da una programmazione e pianificazione comune delle politiche da mettere in campo - spiega il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio - . La logistica è un nodo fondamentale: Tav e Terzo Valico si incrociano in Piemonte e Alessandria e Cuneo sono i retroporti naturali di Genova e Savona. Ma penso anche allo sviluppo delle nostre aree montane confinanti e in generale a tutta la partita della progettazione europea. Ad esempio in agricoltura: oggi le nostre regioni hanno Psr diversi, ma credo che lavorare a piani di sviluppo rurali che abbiano elementi condivisi per il Nord-Ovest italiano potrebbe essere utile. Lunedì parleremo anche di questo”.

Tra gli argomenti in discussione anche la candidatura Unesco delle Alpi Liguri, la riqualificazione delle aree montane confinanti e la Via Francigena.

Alle ore 11.30 i presidenti Cirio, Toti e gli assessori illustreranno i risultati del vertice nel corso di una conferenza stampa in programma nella Sala della Trasparenza del palazzo regionale ligure.

Al termine presidenti e assessori si sposteranno in visita al Salone Nautico, nell’ottica del potenziamento della promozione comune anche dei grandi eventi e delle fiere internazionali ospitati da Piemonte e Liguria.

In occasione dell'incontro la AGB, associazione impegnata da anni per la tutela della linea ferroviaria Ventimiglia-Cuneo, lancia un appello ai due presidenti delle regioni Piemonte e Liguria: "La Ferrovia delle Meraviglie è il simbolo storico e concreto della fratellanza tra il cuneese ed il Ponente Ligure, da 150 anni unisce le Alpi con il Mediterraneo. Seguite l’esempio di Cavour e di Giuseppe Biancheri , rilanciate questa infrastruttura gioiello di ingegneria ferroviaria, tra le 10 Ferrovie panoramiche più belle al mondo. Non dimenticate questa linea”.

"Dispiace osservare - conclude l’Agb - che negli annunci della prossima agenda di Toti e Cirio non ci sia la linea della Val Roya . Il territorio sud del cuneese e l’estremo ponente della Liguria non si sentono zone di serie B, hanno un’appetibilità turistica unica, hanno un tessuto imprenditoriale pronto alla sfida di poter costruire un unico prodotto turistico interregionale, coinvolgendo le province di Imperia e Cuneo, rilanciando le Alpi del Mare. Tutto ciò è possibile se le due Regioni Piemonte e Liguria sostengono i nostri territori alla pari delle altre province".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium