/ Attualità

Attualità | 22 settembre 2019, 09:05

Vezza d'Alba: operai forestali al lavoro sulla prima Tappa della "Strada Romantica"

Dalla scarpata Rocca del Castello verso la salita della partenza, per il ripristino dell'accesso più ripido e della staccionata. "La tappa di Vezza permette di presentare ai turisti uno dei punti panoramici più antichi legati alla storia del nostro Castello e dei Conti Roero"

Vezza d'Alba: operai forestali al lavoro sulla prima Tappa della "Strada Romantica"

Sulla rocca del castello di Vezza d'Alba è collocata la prima tappa della Strada Romantica, che racconta il Roero Occidentale dei vini e dei tartufi.
Un boschetto avvolge i resti del mastio del castello a nord est e scende verso il piazzale del cimitero. L'area boschiva necessità di un lavoro di pulizia dai ricacci, dagli alberi secchi e dall'edera che soffoca i ciliegi, le querce, gli olmi. Gli operai forestali regionali sono al lavoro per ripristinare la scalinata e la staccionata che conduce alla strada che porta alla radura della tappa.

"Siamo contenti di ospitare a Vezza d'Alba la prima tappa della Strada Romantica. Nel Roero, la seconda è quella di Magliano Alfieri. In qualità di Comune - dichiara il sindaco di Vezza Carla Bonino - abbiamo aderito subito al progetto quando si è presentato anni fa. La tappa di Vezza permette di presentare ai turisti uno dei punti panoramici più antichi legati alla storia del nostro castello e dei Conti Roero. Ringraziamo i volontari forestali della Regione Piemonte per il rifacimento della parte di accesso più ripida".

Indicazioni:
Il punto-tappa di Vezza d’Alba si trova nel punto panoramico alla rocca del castello, in prossimità del centro abitato e raggiungibile a piedi partendo dal piazzale del cimitero. Dalla strada provinciale 287, oppure da via Cuneo, si imbocca via Mazzini.  Sul lato destro è visibile il cartello di indicazione verso il punto-tappa di Vezza d’Alba. Dopo aver svoltato a destra si percorre via Marconi (Antica via della Sala), che conduce al piazzale del cimitero, facilmente individuabile da un'ampia carreggiata asfaltata, con marciapiede sul lato destro, pavimentato con autobloccanti, sopraelevato di un gradino, con presenza, in alcuni tratti, di piano inclinato per il superamento del dislivello dato dallo stesso. È possibile parcheggiare sul piazzale del cimitero, dove sono presenti posti auto riservati a persone con disabilità.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium