/ Eventi

Eventi | 23 settembre 2019, 12:52

Ospite della Delegazione FAI di Saluzzo la Conservatrice Capo del Louvre

Mercoledì 25 settembre nel refettorio San Giovanni a Saluzzo, l’incontro con Élisabeth Antoine-König che parlerà dei fasti della corte di Francia al tempo di Tommaso III di Saluzzo. E’ la prima volta che un conservatore del Louvre viene in visita al Castello della Manta e a Saluzzo. “Potrà dare avvio a nuovi percorsi culturale su un patrimonio condiviso” commenta il professor Marco Piccat

Parigi, Louvre - foto Giordana Querceto

Parigi, Louvre - foto Giordana Querceto

Élisabeth Antoine-König, Conservatrice Capo del Louvre, sarà a Saluzzo, mercoledì 25 settembre, per la conferenza organizzata dalla locale Delegazione FAI alle 18, nel refettorio del convento di san Giovanni (via San Giovanni).

Parlerà dei “Fasti della corte di Francia al tempo di Tommaso III di Saluzzo”. Tra fine Trecento ed inizio Quattrocento il giovane marchese si recò molte volte a Parigi, prima di decidere di viverci per alcuni anni, assaporando il clima culturale di un periodo ‘aureo’ per le arti e la letteratura. Sulle sue tracce si entrerà nelle collezioni del Louvre.

“E’ la prima volta che un conservatore capo del Louvre viene in visita al castello della Manta e alla nostra città e, sono sinceramente onorato di poter  accogliere Elisabeth Antoine, che si occupa del Dipartimento parigino degli Oggetti d’Arte del Museo del Louvre, un insieme unico di oggetti, materiali e provenienze diverse, gioielli, avori, smalti, ceramiche, vetri, vetrate, mobili, arazzi…molti dei quali risalenti proprio all’epoca in cui il marchese di Saluzzo Tommaso III era gradito ospite alla corte di Carlo V e Carlo VI, re di Francia.

Il suo interesse al Livre du Chavalier Errant, occasione che mi ha permesso di conoscerla, alcuni anni fa, e di apprezzarne le doti di studio, e alla circolazione degli oggetti d’arte tra Parigi e Saluzzo, inseriti in un discorso sulla cultura artistica del Quattrocento francese, ‘l’epoca d’oro dei Principi dei fiori del giglio’, renderanno, sono certo, importante e unica la sua conferenza".

Sarà occasione conclude, il capo Delegazione, di far conoscere un pezzo di Saluzzo in Francia e dar avvio a nuovi progetti di scambio culturale su un patrimonio condiviso da secoli, tra l’antica capitale del Marchesato e Parigi.

I posti alla conferenza sono quasi esauriti ed occorre prenotare. Come i precedenti, anche l’incontro del 25 settembre ha la finalità di raccogliere fondi per il futuro progetto di valorizzazione della fonte nell’antico giardino dei Marchesi di Saluzzo.  Per questo è previsto un contributo facoltativo minimo di 5 euro.

Al termine dell’incontro chi lo desidera potrà proseguire a dialogare con la  relatrice  e i delegati nella conviviale che si terrà al ristorante Casa Pellico in piazzetta dei Mondagli 5 ( 25 euro). 

Informazioni e prenotazioni 370/3069154 saluzzo@delegazionefai.fondoambiente.it.

La Delegazione FAI Saluzzo è anche su Facebook e Instagram

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium