/ Al Direttore

Al Direttore | 05 ottobre 2019, 13:07

"Attraversare l'incrocio fra corso Francia e via Entracque a Cuneo? Ogni volta è una scommessa"

Riceviamo e pubblichiamo da una lettrice di frazione San Rocco Castagnaretta

L'investimento di un ciclista ieri in corso Francia

L'investimento di un ciclista ieri in corso Francia

Gentile direttore,

Le scrivo in merito all’ennesimo incidente all’incrocio tra corso Francia, via Entracque e via Vecchia di Borgo, avvenuto ieri mattina con il coinvolgimento di un ciclista.

Io abito in via Entracque e ogni mattina attraverso sulle strisce pedonali in corrispondenza dell’incrocio in questione; ogni volta è una scommessa: le auto arrivano in accelerazione sia dal semaforo di San Rocco sia dal centro città, e pare che sia ormai opzionale fermarsi in presenza di pedoni (qualcuno si ricorda che sarebbe obbligatorio, e che la sanzione prevede anche 8 punti in meno sulla patente?). Spesso chi arriva da Borgo, se si trova dietro a un’auto che gira a sinistra verso la caserma Vian, scarta sulla destra rischiando di schiacciare contro il guardrail chi a piedi si avvicina al passaggio pedonale. Sovente, infine, nonostante il divieto di transito, passano anche autoarticolati che non si curano del fatto che già il solo spostamento d’aria al loro passaggio può causare dei problemi, in particolare a bambini e anziani in attesa di attraversare.

Visto che anche molti genitori con bambini piccoli attraversano per portare a piedi i figli a scuola a San Rocco, non sarebbe ora di intervenire almeno con un dosso rallentatore per prevenire incidenti gravi?


Paola Morelli

lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium