/ Attualità

Attualità | 06 ottobre 2019, 19:30

"Non penso ai record, sogno la medaglia olimpica": lo sciatore Dominik Paris si racconta (VIDEO)

Premiato in occasione della trentunesima edizione del "Galà della Castagna d'Oro" di Frabosa Sottana, il campione del mondo di Super-G ha svelato ai nostri microfoni le sue ambizioni future e il nome del suo idolo assoluto del circo bianco

Dominik Paris

Dominik Paris

L'accento altoatesino lo accomuna a molte leggende dello sport italiano. Se a questo aggiungiamo che è divenuto il terzo sciatore azzurro più vincente di sempre dopo Alberto Tomba e Gustav Thoeni, allora Dominik Paris non può che essere ritenuto un campione fatto e finito.

D'altro canto, dopo tante cose buone lasciate intravedere nelle passate stagioni, l'inverno 2018/2019 gli ha definitivamente spalancato le porte dell'Olimpo dei grandi: vittoria della Coppa del Mondo di specialità in Super-G e, soprattutto, medaglia d'oro iridata nella medesima disciplina sulle neve di Åre, in Svezia.

Ora, dopo il ritiro dall'attività agonistica del cannibale Marcel Hirscher, la Coppa del Mondo generale può diventare un obiettivo concreto, così come le Olimpiadi del 2022 ("Mi piacerebbe conquistare una medaglia a cinque cerchi"), ma Dominik vola basso: "Lavoriamo bene e pensiamo di gara in gara".

Il modello a cui si è ispirato sin da bambino, però, lascia ben sperare: d'altronde, quando si punta ad emulare le gesta di un certo Hermann Maier, è lecito sognare in grande.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium