/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2019, 13:15

Genola piange Aldo Ascone e Aleksander Thani. Gastaldi: “Siamo un grande paese e lo stiamo dimostrando ancora una volta

Ascone è scomparso domenica sera in un incidente in bici, Thani ieri, lunedì, sul lavoro

Genola piange Aldo Ascone e Aleksander Thani. Gastaldi: “Siamo un grande paese e lo stiamo dimostrando ancora una volta

Due lutti improvvisi hanno devastato Genola, cittadina di poco più di 2500 abitanti che, nell’arco di poche ore ha perso due concittadini.

In queste ore a comunità è attonita e piange Aldo Ascone, 42 anni, scomparso domenica sera intorno alle 20 in uno scontro tra la sua bici e un SUV mentre tornava a casa. Aleksander Thani, 63 anni, è invece deceduto in seguito a un grave incidente sul lavoro poche ore dopo, inotorno alle 8 di ieri mattina, lunedì.

Ascone, originario di Fossano, si era trasferito a Genola dove viveva con la moglie Chiara e i figli Alberto di 6 anni e Leonardo di pochi mesi. Era il titolare della System Impianti dove ha lavorato anche il Primo Cittadino genolese Flavio Gastaldi: “Sono molto scosso. Ho lavorato da Aldo e di lui ho sempre apprezzato la schiettezza e la riservatezza. Un grande lavoratore e una persona fantastica”.

Anche Thani aveva due figli ed era arrivato a Genola dalla natia Scutari. Lavorava alla Cemental, azienda di prefabbricati ed è deceduto nel caricare su un camion alcuni manufatti in cemento. Il suo è il 10° incidente sul lavoro mortale dall’inizio dell’anno in provincia di Cuneo. Una piaga, quella delle cosiddette morti bianche, sulla quale interviene anche il Sindaco e Parlamentare Gastaldi: “La famiglia Thani era molto benvoluta a Genola, la sua è una morte bianca, questa volta è toccato a Genola, ma purtroppo ne accadono ancora troppo spesso. Ho lavorato in cantieri e so che per quanto gli adempimenti normativi siano faticosi, ogni ora spesa nella prevenzione vale le vite che si possono salvare. Sono vicino alla famiglia di Aleksander Thani e anche alla Cemental, azienda che offre lavoro a molti concittadini da 45 anni”.

Gastaldi ha affidato i suoi sentimenti di queste ore anche a una lettera ai genolesi: “Cari Genolesi, è per me molto difficile affrontare la situazione che la nostra cittadina sta vivendo in questi giorni ed è complicato anche solo scrivere queste poche righe. Due tragedie ci hanno scosso profondamente e fatto piombare nello smarrimento più totale. Aldo Ascone, 42 anni e due figli piccoli, è stato investito in bicicletta da un Suv e Aleksander Thani, 63 anni e due figli, è deceduto a seguito di un grave incidente sul lavoro a distanza di poche ore uno dall'altro. La Parrocchia affollata all'inverosimile ieri sera al S.Rosario è stata la più grande dimostrazione di affetto e cordoglio che solo un paese come Genola sa far vedere in queste occasioni. A nome dell'Amministrazione tutta esprimo la nostra vicinanza alle famiglie, agli amici e ai dipendenti, mettendoci a loro totale disposizione per ogni evenienza. Invito altresì la cittadinanza tutta ad astenersi -per quanto possibile- da eventi ed iniziative che possano turbare il sentimento di cordoglio del paese fino alle esequie. Siamo un grande paese e lo stiamo dimostrando ancora una volta. Grazie a tutti”.

Al momento non sono note le date delle esequie di Ascone e Thani le cui salme sono all’ospedale di Savigliano.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium