/ Cronaca

Cronaca | 10 ottobre 2019, 14:14

Incidenti stradali: in Granda sono le 18 l'orario più pericoloso in cui mettersi in strada

A determinarlo un recente studio dell'Istat, che realizza una fotografia del numero di incidenti stradali avvenuti in Italia nel corso del 2018 (170mila circa)

Foto generica

Foto generica

I dati - comunicati anche da IlSole24Ore tramite un'infografica - arrivano dall'Istat e non lasciano spazio a dubbi: l'orario "migliore" per mettersi in macchina sulle strade della provincia Granda e incappare in un incidente sono le 18 di un qualunque giorno della settimana.

Lo studio permette una fotografia del numero di incidenti stradali avvenuti in Italia nel corso del 2018 (170mila circa), indicando anche i mesi con maggiore incidenza (giugno e luglio, con circa 17mila sinistri), i giorni (il venerdì, 27mila) e gli orari della giornata (la fascia dell'ora di punta serale, ovvero tra le 17 e le 19, che fa registrare circa 12mila sinistri).

Curioso anche il fatto che nelle regioni e province del nord tra gli orari più colpiti dagli incidenti ci sia anche quello compreso tra le 7 e le 8 del mattino, che scala però di un'ora per le regioni e province del sud.

Come detto quindi l'orario più pericoloso per i cuneesi sono le 18, seguite dalle 19 (72.094 sinistri, l'8,5% del totale) e dalle 15 (64.636 sinistri, il 7,8% del totale). Il più sicuro, invece, parrebbe essere le 5 del mattino: "solo" 6.215 sinistri vi sono avvenuti, circa lo 0,4% del totale.

Il mese più pericoloso secondo l'Istat sarebbe agosto (8.701 sinistri, circa l'1,2% del totale) e il migliore, invece, novembre (4972 sinistri, lo 0,72% del totale).

Parlando di giorni della settimana, infine, quello con la maggiore percentuale di incidenti è il lunedì che alle 18 ne fa registrare ben 13.673 (il venerdì alla stessa ora tocca punti più elevati, nel merito, ma su una percentuale ben più ampia e spalmata su tutte le ore). Il più sicuro la domenica, dove solo alle 17 si supera il dato degli 11.000 sinistri.

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium