/ Eventi

Eventi | 10 ottobre 2019, 13:35

Al "Toselli" di Cuneo la consegna delle 40 borse di studio della Bcc di Caraglio

Venerdì 11 ottobre, alle 20,30, il conferimento del riconoscimento intitolato dal 1961 allo storico ex presidente, a seguire lo spettacolo “1/2 ora canonica” di Pippo Bessone

Al "Toselli" di Cuneo la consegna delle 40 borse di studio della Bcc di Caraglio

Venerdì 11 ottobre, alle 20,30, presso il Teatro Toselli di Cuneo avrà luogo la consegna delle 40 borse di studio alla memoria del Cavalier Ufficiale Luigi Bruno, assegnate dalla Banca di Caraglio a soci o figli di soci che si sono particolarmente distinti durante gli studi alla scuola media superiore o all’università.

Tra questi ci saranno anche 3 studenti dell’area ligure. Dopo la consegna ufficiale delle borse, la serata proseguirà con lo spettacolo comico musicale di Pippo Bessone dal titolo “1/2 ora canonica” che ha per protagonisti Padre Filip (Filippo Bessone), Padre Iork (Azio Citi) e il chierichetto Luca (Luca Occelli).

Una sorta di teatro-canzone in cui i tre protagonisti daranno vita ad una serata ricca di gag, parabole laiche, parodie e canzoni originali.

L’evento è a ingresso gratuito, riservato ai soci della Banca su prenotazione.

Per ulteriori informazioni telefonare allo 0171/617141 o scrivere a info@caraglio.bcc.it.

L’iniziativa delle borse di studio della Banca di Caraglio intitolate allo storico presidente Luigi Bruno si rinnova ininterrottamente dal 1961 segno tangibile che per il nostro istituto l’investimento sui giovani di talento del nostro territorio rappresenta una priorità mai messa in discussione – dichiara Livio Tomatis, presidente della Banca di Caraglio – . L’ampia partecipazione da parte degli studenti, ad ogni edizione, non può che riempirci di orgoglio e ci stimola a valorizzare le importanti capacità umane presenti nelle nostre comunità, un bagaglio di valori e competenze importante su cui fondare il nostro futuro”.

I neo-diplomati vincitori delle borse di studio 2019 sono: Nicolò Parola (Vignolo), Cecilia Massa (Sanremo), Heidi Missenti (Villar San Costanzo), Arianna Re (Robilante), Lucia Dalmasso (Robilante), Elena Sbordoni (Cuneo), Stefano Operti (Cuneo), Roberta Corrias (Caraglio), Veronica Abellonio (Caraglio), Roberto Raina (Dronero), Alice Garino (Dronero), Samuele Monasterolo (Cuneo), Giacomo Otta (Caraglio), Niccolò L’Arco (Montemale), Francesco Laugero (Cuneo), Manuel Astegiano (Limone Piemonte), Leonardo Ferrua (Busca), Elena Barberis (Taggia), Loris Peirano (Mondovì) e Riccardo Marchese (Sanremo). Tra i neo-laureati si sono aggiudicati il riconoscimento: Arianna Ferrero (Caraglio), Giorgia Pansa (Torino), Valentina Cuzzolin (Cuneo), Massimo Bocus (Robilante), Edoardo Arnaudo (Bernezzo), Carola Isaia (Caraglio), Lorenzo Dall’Amico (Boves), Stefano Mattio (Cervasca), Michela Cesano (Roccabruna), Giulia Comino (Morozzo), Elisa Garro (Margarita), Carlo Bordone (Dronero), Chiara Ghio (Valgrana), Noemi Armando (Busca), Chiara Civalleri (Borgo San Dalmazzo), Lorenzo Rivoira (Borgo San Dalmazzo), Roberta Goletto (Borgo San Dalmazzo), Enrico Martino (Roccasparvera), Barbara Cordero (Roccavione) e Debora Bonetti (Manta).

Potevano presentare domanda i soci o i figli di soci che avessero conseguito la maturità di scuola media superiore nell’anno in corso, presso un istituto pubblico o equiparato e avessero ottenuto nel 2019 una votazione non inferiore a 90/100 o che avessero conseguito dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019, laurea magistrale con 110/110.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium