/ Attualità

Attualità | 17 ottobre 2019, 17:15

Riattivata la trasmissione real-time dei dati meteo della Stazione di Sant’Anna di Vinadio

Infatti, seppur in mancanza del collegamento dati, la stazione meteo ha continuato ad immagazzinare i dati meteorologici salvandoli in una apposita memoria e preservando la loro continuità in attesa della loro pubblicazione

La stazione meteo di Sant'Anna di Vinadio

La stazione meteo di Sant'Anna di Vinadio

Precipitazioni molto copiose ieri sulla Granda con 69 mm registrati dalla stazione di Sant'Anna di Vinadio che, grazie ad un complesso intervento tecnico congiunto dei tecnici di Datameteo e di TecnoWorld Group ha visto riattivata nei giorni scorsi la trasmissione real-time dei dati meteo della stazione situata nei pressi del Santuario a 2035 m di altitudine, in contrasto con i 29.1 mm registrato dal pluviometro della stazione di Savigliano.

Se le stazioni meteo sono tra i sensi l'udito le webcam ad alta definizione della rete di TecnoWorld rappresentano in senso lato in questo connubio la vista elettronica sul territorio. Fondamentale quindi avere un buon udito ed una buona vista come sinonimo della qualità trattandosi di installazioni con strumentazione professionale che, oltre a misure accurate garantiscono la continuità del dato meteorologico e qualità delle immagini.

Infatti, seppur in mancanza del collegamento dati, la stazione meteo ha continuato ad immagazzinare i dati meteorologici salvandoli in una apposita memoria e preservando la loro continuità in attesa della loro pubblicazione e libera consultazione gratuita a tutta l'utenza in ottica open source sul sito web https://www.meteopiemonte.com

L'abbinamento di dati meteorologici accurati ed immagini ad alta risoluzione delle webcam ci fornisce uno spaccato molto realistico e documentale di un quadro meteorologico foriero eventi atmosferici rilevante (grandinate, piogge alluvionali, ondate di gelo e calore), informazioni cruciali per capire le possibili evoluzioni dei nuovi cambiamenti dei microclimi anche a livello locale

Ecco ad esempio alcune temperature che danno una chiara idea del trend termometrico registrato lo scorso 27 giugno con 38.1°C di temperatura massima africana registrata a Savigliano mentre la colonnina al Santuario di Sant Anna si attestava sui 26.4°C. Le immagini delle webcam riprendevano il cielo non limpido tipico della canicola estiva mentre in quota il cielo risultava più limpido.

Questa filiera è estremamente importante se integrata nell'espressione Iot “Internet delle cose” si indica una famiglia di tecnologie il cui scopo è rendere qualunque tipo di oggetto, anche senza una vocazione digitale, un dispositivo collegato ad internet, in grado di godere di tutte le caratteristiche che hanno i sistemi nati per utilizzare la rete.  Attualmente la finalità principale è il monitoraggio: l'oggetto comportandosi come sensore, è in grado di produrre informazioni su di sé e, interagendo con il mondo circostante, reperire e trasferire informazioni tra rete internet e mondo reale.

Un mondo reale ove il monitoraggio è il primo passo per affrontare le nuove sfide del cambiamento climatico in modo più consapevole e sostenibile possibile anche attraverso piattaforme di informazione, previsione meteorologica, di monitoraggio ed ambientale innovative sviluppate in sinergia  da TecnoWorld Group e Datameteo weather provider.

https://www.meteopiemonte.com

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium