/ Eventi

Eventi | 18 ottobre 2019, 20:33

Pedalando tra le vigne di Langhe Roero e Monferrato con Claudio Chiappucci

Sabato 26 e domenica 27 si svolgerà la terza edizione dell'iniziativa. Una due giorni in cui saranno protagoniste le province di Cuneo, Asti e Alessandria

Pedalando tra le vigne di Langhe Roero e Monferrato con Claudio Chiappucci

Sabato 26 e domenica 27 ottobre si svolgerà la terza edizione di "Pedalando nell’Unesco, tra Benessere e Natura": una kermesse all’insegna dello sport, storia, tradizione culinaria e valorizzazione del territorio. Saranno proprio le province di Cuneo, Asti e Alessandria al centro dell’attenzione nella due giorni in cui ciclisti di tutte le età, di vari livelli e con bici anche a pedalata assistita si ritroveranno per pedalare tra i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio dell’umanità Unesco. Per un totale di 200 chilometri di strada.

Una carovana capitanata dall’ex professionista Claudio Chiappucci e scortata dal nucleo speciale per i beni culturali della protezione civile di Acqui Terme. “Quest’anno abbiamo scelto di coniugare i paesaggi vitivinicoli con i frutti della sua terra tra cui il vino - sottolinea Giancarlo Perazzi, giornalista ciclista e ideatore dell’evento-. Grazie alla sinergia dei Consorzi del Moscato d’Asti e Brachetto d’Acqui, dei Comuni di Acqui Terme e Canelli e di altri attori coinvolti anche nel 2019 possiamo offrire ai ciclisti e turisti una manifestazione in grado di qualificare vari aspetti del territorio grazie alla visite nei siti Unesco, ristori con tipici prodotti locali, relax alla terme di Acqui e degustazioni dei vini regionali”.

“Siamo orgogliosi di partecipare a questo primo appuntamento di cicloturismo che ci permette di promuovere il territorio del Moscato d’Asti d.o.c.g. e Brachetto d’Acqui d.o.c.g. collegato al territorio di produzione” dicono in una nota stampa congiunta i due Consorzi, principali sponsor dell’iniziativa.

Dopo le pedalate volte a valorizzare le ciclovie Unesco e una serie di siti Unesco n tutta la Regione Piemonte, il direttore di Radio Acqui Vallebormida Monferrato torna alle origini e sceglie Acqui Terme e Canelli come punti di ritrovo. “La nostra emittente radiofonica crede nel territorio e ogni giorno tiene compagnia agli acquesi e astigiani e per questo vogliamo attraversare parte della tre province in cui trasmettiamo per dare voce anche alle due ruote. Un grazie speciale alle associazioni sportive La bicicletteria di Acqui Terme e Sanetti Sport di Alessandria, sempre presenti nei nostri progetti” - conclude il campione italiano dei giornalisti ciclisti.  

PERCORSO

La partenza è prevista per sabato 26 ottobre da piazza Bollente alle ore 10 con un percorso di 90km e 1200 metri di dislivello per concludersi sempre nella città termale in piazza Levi, fronte Comune di Acqui Terme: il percorso attraverserà numerosi comuni del Brachetto come Strevi, Maranzana, Nizza Monferrato, Cassinasco, Vesime, Monastero Bormida e Bistagno.

Previsto il ristoro intermedio all’enoteca regionale di Nizza Monferrato e un brindisi finale con Brachetto d’Acqui d.o.c.g. all’enoteca regionale Acqui, terme & vino. Nel pomeriggio turisti e ciclisti potranno visitare le terme di Acqui per un po’ di relax.

Domenica 27 ottobre è la volta con il percorso del Moscato d’Asti d.o.c.g. con partenza da Canelli alle ore 9.30: 110 km e 1300 metri di dislivello avranno come giro di boa la frazione di Pollenzo, splendido sito Unesco che sarà visitato e punto di ristoro intermedio in collaborazione con la Banca del vino e Comune di Bra. L’anello si snoda su un vasto territorio tra Langhe-Roero e Monferrato. Arrivo nella città delle bollicine con brindisi finale con il nettare degli Dei all’enoteca regionale di Canelli e dell’Astesana. In caso di maltempo la manifestazione è posticipata a sabato 2 e domenica 3 novembre 2019. Convenzioni alberghiere con Albergo Etico, Asti – Hotel Terme, Acqui Terme.

OFFERTA PER SOLIDARIETA’: NASCE BIKE IS LIFE

Da queste iniziative è nato un gruppo di volontari e amanti del ciclismo con finalità solidali e di beneficenza. Nasce l’associazione di promozione sociale e sportiva Bike is Iife – perdaliAMO ITALIA che ha già donato alcuni emolumenti per iniziative di solidarietà: nel mese di marzo l’associazione ha donato due pocket mask al reparto chirurgico del Gaslini di Genova grazie ad una raccolta fondi di una recente pedalata nel capoluogo ligure. Per questo motivo è stato scelto per la pedalata Unesco di chiedere ai ciclisti una offerta libera a favore di progetti a supporto della comunità. Per gli appassionati di vino e ciclismo è stato predisposto una pacco di benvenuto con la maglia celebrativa, antivento tecnico e vino locale.

GADGET E ANTIVENTO

Come tutti gli anni si sceglie con cura il gadget celebrativo. Si tratta di uno smanicato per ciclisti, antivento tecnico, prodotto in Liguria da una azienda genovese Factory per sostenere le aziende locali. Saranno presenti anche gadget di Selle Italia e prodotti Enervit sempre vicini ai nostri eventi.                

SPONSOR

L'organizzazione ringrazia il consorzio del Moscato d’Asti e il consorzio del Brachetto d’Acqui, principali sponsor; la Regione Piemonte, l’associazione di Langhe-Roero e Monferrato, i comuni di Acqui, Canelli e Bra per i patrocini e il supporto logistico; l’enoteca regionale Acqui Terme e Vino, l’enoteca regionale di Nizza Monferrato e l’enoteca regionale di Canelli e Astesana per i ristori offerti; le aziende di settore Enervit e Selle Italia per i gadget tecnici, l’azienda Factory Store come fornitore dell’antivento commemorativo; il gruppo Lions club di Canelli da sempre amici di questo progetto.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium