/ Economia

Economia | 19 ottobre 2019, 07:00

Televisori di ultima generazione, guida all'acquisto

Negli ultimi anni i televisori in commercio si sono evoluti molto, e offrono molto di più a differenza dei modelli precedenti, compresa una esperienza di visione migliore

Televisori di ultima generazione, guida all'acquisto

Negli ultimi anni i televisori in commercio si sono evoluti molto, e offrono molto di più a differenza dei modelli precedenti, compresa una esperienza di visione migliore.

Esistono però delle importanti differenze tra le varie TV che oggi troviamo in commercio, e ovviamente i modelli più economici non sono paragonabili a quelli più avanzati in fatto di prestazioni.

I televisori in offerta possono appartenere sia alla categoria dei modelli più avanzati che a quelli più economici. Ma come fare a scegliere un buon televisore considerando quanto offre oggi il mercato? Vediamo di seguito come orientarsi, tenuto conto di alcuni importanti aspetti da prendere in considerazione.

Smart TV e televisori tradizionali, la differenza

Una smart TV si differenzia da un televisore tradizionale per il fatto di offrire molti servizi aggiuntivi.

Infatti, una smart tv è anche una sorta di computer controllabile con il telecomando. Oltre a far vedere i normali canali, permette di navigare su internet, di utilizzare applicazioni di vario genere come ad esempio Youtube, Facebook e altri social, e quelle che permettono di leggere le e-mail o vedere dei contenuti in streaming a pagamento (film, serie tv, ecc.).

Se si desidera avere un televisore con queste funzioni, bisogna prestare attenzione alla potenza del processore della Smart TV, al sistema operativo utilizzato (i migliori sistemi operativi per Smart TV sono: Tizen OS presente su Samsung, WebOS presente sui televisori LG, e Android TV che si trova ad esempio sulle Smart TV di Sony e Philips).

Bisogna considerare anche se la televisione supporta o meno il wi-fi, perché alcuni modelli potrebbero non supportarlo e quindi necessitano di un cavo per potersi collegare a internet.

Va inoltre detto che anche i televisori tradizionali possono essere trasformati in Smart TV collegando ad essi dei dispositivi come gli Smart Box TV.

Le tecnologie dei televisori di ultima generazione

A prescindere dalla scelta di un televisore tradizionale o di una smart tv, va anche evidenziato che in generale i televisori di ultima generazione possono essere molto diversi tra loro anche per altre caratteristiche importanti.

Ad esempio, conviene puntare ad un televisore che sia con schermo a LED oppure a OLED (invece che al plasma o LCD) perché gli apparecchi di questo tipo offrono una buona esperienza di visione e permettono al contempo di ridurre i consumi. Il sistema OLED è anche migliore di quello LED, perché consente di abbassare ulteriormente i consumi, ma è molto costoso per cui per risparmiare conviene eventualmente scegliere i modelli che presentano questa tecnologia tra i televisori in offerta o ripiegare su quelli a LED, che sono comunque buoni modelli.

Alcuni televisori top di gamma utilizzano invece una tecnologia Quantum Dot, che permette una resa dei colori più precisa, e riproduce sullo schermo più colori delle televisioni a LED. Ma va tenuto conto che anch'essi costano molto, e conviene eventualmente acquistarli puntando ai modelli in offerta.

Inoltre, esistono anche dei modelli con schermo curvo, che hanno alcuni vantaggi in fatto di esperienza visiva, catturano di più l'attenzione dello spettatore, e fanno anche sembrare lo schermo più grande. Ma molti preferiscono ancora gli schermi piatti, anche perché se ci si sposta di lato la visione con i televisori curvi è più limitata rispetto a quella delle TV non curve.

Caratteristiche tecniche dei migliori televisori

Di seguito, alcune indicazioni per quanto riguarda le principali caratteristiche tecniche che un buon televisore di ultima generazione deve avere, sia che si tratti di televisori in offerta o meno. Tra i parametri da considerare, troviamo:

  • Risoluzione: attualmente i migliori modelli hanno la risoluzione in 8K, ma i contenuti con questa tecnologia per ora sono molto pochi e non è scontato che aumentino in modo significativo nei prossimi anni. Per cui è possibile scegliere anche modelli con una risoluzione in Ultra HD, detta anche 4K. In alternativa, si può puntare a risoluzioni inferiori ma più economiche e comunque in grado di offrire una buona esperienza di visione come quella in Full HD. La tecnologia HD Ready è invece già molto obsoleta.

  • Tecnologia HDR: alcuni televisori di ultima generazione top di gamma (o di fascia medio-alta) possiedono l’HDR per poter vedere sullo schermo sfumature di ombre, colori e luci non visibili con altri tipi di televisori.

  • Standard supportati: i televisori supportano determinati standard per poter visualizzare un certo tipo di contenuti. Ma non tutti i televisori possiedono tutti gli standard. Tra gli standard esistenti, troviamo ad esempio DVB-T, che indica il supporto al digitale terrestre. Eventualmente troviamo anche DVB-T2, ovvero il supporto al digitale terrestre di ultima generazione (i televisori che supportano il nuovo digitale terrestre destinato a superare quello precedente, devono avere anche il supporto al code H.265/HEVC). Inoltre, DVB-S e DVB-S2 suggeriscono quei televisori che supportano la sintonizzazione via satellite.

  • La maggior parte dei televisori di ultima uscita ha anche lo slot CI+ che permette di installare la CAM per leggere le smart card, e accedere ai canali a pagamento del digitale terrestre. Altri ne sono privi, e necessitano di un decoder per poter eventualmente visualizzare i contenuti delle pay tv sul digitale terrestre.



ip

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium