/ Attualità

Attualità | 22 ottobre 2019, 18:13

Teatro sociale di Mondovì: in partenza un intervento di riqualificazione da 500 mila euro

L'assessore Sandra Carboni illustra i lavori che partiranno in seguito alla sottoscrizione del contratto e alla prima riunione coordinata: "Un restyling atteso e importante per la messa in sicurezza di una porzione di patrimonio cittadino"

Teatro sociale di Mondovì: in partenza un intervento di riqualificazione da 500 mila euro

"Verranno installati un sistema di contenimento della facciata, costituito da tiranti in acciaio, e una copertura leggera e provvisionale in laminato metallico funzionale alla messa in sicurezza. Si realizzerà, inoltre, un affaccio sull'ingresso, fruibile dai passanti di via delle scuole".

Con queste parole l'amministrazione comunale di Mondovì ha aggiornato la cittadinanza sull'intervento che subirà il compendio immobiliare costituito dall'ex teatro sociale e dalla caserma reale dei carabinieri, nel rione Piazza.

Come scrivevamo nella giornata di ieri, i lavori sono stati affidati alla ditta cuneese "Fantino Costruzioni" e comporteranno un esborso pari a circa 500mila euro.

Si attendono, ora, la sottoscrizione del contratto e la prima riunione coordinata con l'impresa, in esito alla quale verranno fornite informazioni più dettagliate sull'installazione del cantiere e sulle tempistiche d'intervento.

"Un restyling atteso e importante - ha asserito l'assessore ai Lavori Pubblici, Sandra Carboni -, teso a creare i presupposti per un'ulteriore futura valorizzazione del bene, che permetterà di mettere in sicurezza un edificio storico cittadino cui i monregalesi sono affezionati. Prosegue, così, non solo il percorso di valorizzazione del rione storico di Piazza, ma anche l’impegno della nostra amministrazione per la messa in sicurezza e il consolidamento del patrimonio pubblico e del territorio comunale".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium