/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2019, 12:29

Entrate fisse e vincolate, spese in crescita: il Comune di Cuneo continua a lavorare sul bilancio di previsione 2019/2021

Presentata ieri sera (martedì 22 ottobre) in commissione una variazione; grava sulle entrate le settimane di assestamento dovute al cambio del gestore dei parcheggi blu

Il municipio di Cuneo

Il municipio di Cuneo

Meno entrate rispetto a quelle previste (minori di circa 447mila euro), ma anche meno spese nel comparto delle scuole dell'infanzia grazie all'arrivo di uno specifico contributo: sono questi due degli elementi che caratterizzano la variazione al bilancio di previsione 2019/2021 della città di Cuneo illustrata nel corso della commissione consiliare tenutasi ieri sera (martedì 22 ottobre) nella sala consigliare del comune.

Un incontro per lo più di aggiornamento, figlio delle continue analisi realizzate dagli uffici comunali sulle specifiche del bilancio di previsione: "Normale realizzare variazioni come questa finché rimangono nei tempi previsti, doveroso comunque comunicarle" ha sottolineato il vicesindaco Patrizia Manassero all'inizio della commissione.

Oltre ai due sopra i punti principali della variazione di bilancio vedono tra le entrate principali una riduzione di 470mila euro della somma derivata dalla circolazione stradale (su cui hanno inciso particolarmente, secondo Manassero, le settimane e i mesi di assestamento dopo il cambio del gestore dei parcheggi blu) e una di 15mila euro per l'assistenza scolastica, nello specifico per il trasporto alunni. I valori maggiori sono i proventi dei servizi cimiteriali (in crescita di 30mila euro) e i contributi derivanti dalla Fiera del Marrone e da altre manifestazioni (+12mila euro).

Le spese correnti si dimostrano in crescita: +37mila euro per le attività destinate all'autonomia scolastica dei diversabili, +31mila euro per i contributi del'estate ragazzi e +45mila euro per la copertura delle morosità incolpevoli. Si segnala inoltre l'aggiunta di 6mila euro per la partenza dei corsi della SUISM (l'ex ISEF).

Infine gli investimenti. Le attività del progetto Social Housing hanno richiesto l'aggiunta di 500mila euro a quelli destinati al Piano Periferie e per i lavori per l'adeguamento a norma degli asili nido comunali saranno necessari ulteriori 100mila euro. I progetti dell'Agenda Urbana, invece, hanno visto un incremento di 1 milione di euro.

Al netto delle variazioni, comunque, la situazione generale del bilancio di previsione 2019/2021 del capoluogo non è dissimile sia da quella già preventivata che da quella degli ultimi anni. Per dirla con le parole del vicesindaco Manassero: "Si ribadiscono entrate ferme o altrimenti già vincolate, a fronte di spese sempre maggiori".

Di certo l'argomento troverà posto anche nel consiglio comunale, in programma per lunedì e martedì prossimo (28 e 29 ottobre).

simone giraudi

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium