/ Eventi

Eventi | 23 ottobre 2019, 16:34

Saluzzo, va in scena Uvernada 2019

Il Festival autunnale della musica occitana a Saluzzo da giovedì 31 ottobre al gran finale del 2 novembre con i tamburi al mercato e la sera con i Lou Dalfin e Lou Tapage. L’edizione di quest’anno è in collaborazione con Matera Capitale Europea della Cultura 2019

Saluzzo, va in scena Uvernada 2019

Occit'amo Festival lancia l'ultimo evento del "suo" anno in musica.

A Saluzzo va in scena Uvernada 2019, la grande festa autunnale delle genti occitane che quest'anno propone un mix Occitania/Matera, dove musica della tradizione e ricerca musicale si incontrano.

Un programma ricco da giovedì  31 ottobre al 2 novembre in varie location saluzzesi.

Nata come gemellaggio con l’Estivada di Rodez, l’Uvernada ha visto, in questi 8 anni, alternarsi i principali gruppi della musica occitana e tutta una serie di formazioni “contigue”, sempre davanti a un pubblico variegato, cresciuto e consolidatosi nel tempo. Talvera e Lou Seriol a Castanha e Vinòvel, passando per Modena City Ramblers, Africa Unite, Dubioza Kolektiv e una miriade di altri gruppi, i suoni più disparati hanno celebrato il rito di un incontro che vede nello spirito più vero e antico della cultura d'òc, fatto di inclusione e scambio, la propria ragione di essere.

L'edizione di quest'anno narra l’incontro tra culture e scopre la ricerca musicale. Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, arriva a Saluzzo. Da un progetto nato in collaborazione con Fondazione Matera-Basilicata 2019, Onyx Jazz Club di Matera e Scuola Aom di Saluzzo, un grande concerto che vede le sue origini nei suoni di un luogo, Matera appunto, mixati, combinati e masterizzati, soprattutto, campionati da un grande artista statunitense.

A chiudere saranno gli alfieri della musica occitana, i Lou Dalfin accompagnati dai giovani Lou Tapage. 

Il programma di Uvernada

Giovedì 31 ottobre

Ore 18 – Cinema Teatro Magda Olivero – Via Palazzo di Città 15 

Presentazione del Progetto Suoni del Futuro Remoto

Interventi di: Mauro Calderoni, Sindaco di Saluzzo Paolo Verri, Direttore Fondazione Matera-Basilicata 2019, Mauro Loggia, Scuola APM,  Luigi Esposito, Onyx Jazz Club Matera; Chiara Rizzi, Onyx Jazz Club In collaborazione con Comune di Saluzzo e Scuola Apm

Ore 19.30:  I tamburi a Frizione Raccanto: Il CantoRaccontato di e con Rino Locantore ingresso gratuito

 

Venerdì 1 Novembre 

Ore 21 - Cinema Teatro Magda Olivero – Via Palazzo di Città 15

FR – Suoni del Futuro Remoto, Partitura per Orchestra e Suoni Naturali Collettivo Onyx Joe Johnson, Composizione e direzione Massimo Ottoni, videoArt Campionamenti Unibanda SFR.  Ingresso libero

Sabato 2 novembre 

Mattino Mercato di Saluzzo – centro cittadino Jean Paul Faraut ritorna a Uvernada e si mette alla guida di un manipolo di tamburi che percorrono le vie dell’antico mercato saluzzese.

I prodotti della terra, il “mercà dle fumne”, il mercato grande e la Città di Saluzzo.  

ore 15.30 Ex Caserma Musso – Piazza Montebello 1

Stage di Daneze a cura di Daniela Mandrile. Prenotazione obbligatoria – ingresso gratuito Rivolgersi al 339 7950104

Sabato 2 novembre – apertura cancelli dalle ore 20  Pala CRS - via Don Soleri  Dalle ore 20 – Dj set con Paolo Ferrari

Piccolo artigianato e servizio bar nell’area spettacolo Lou Dalfin + Lou Tapage

Ore 21.30 – Lou Tapage

Ore 23.00 – Lou Dalfin

ingresso unico 8 euro.

INfo: www.occitamofestival.it  

 

C.S.

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium