/ Viabilità

Viabilità | 23 ottobre 2019, 13:15

Fossano: concluso il bando per la gestione del verde sulle rotatorie

Il sindaco Tallone: "Nelle prossime settimane verrà stipulata una convenzione che durerà tre anni con ogni vincitore del bando che si assumerà quindi l'onere della cura, della pulizia e della manutenzione della rotatorie assegnatogli"

Il comune di Fossano

Il comune di Fossano

Il Comune di Fossano, facendo seguito ad un avviso esplorativo per l'individuazione dei soggetti interessati a stipulare convenzioni di natura bilaterale finalizzate alla gestione del verde sulle rotatorie e aree prospicienti la rete viaria comunale, ha proceduto all'assegnazione di alcune di queste.

«Nei giorni scorsi il Comune ha comunicato alle aziende che avevano partecipato al bando il parere della Commissione di Valutazione - spiega il sindaco Dario Tallone - Nelle prossime settimane verrà stipulata una convenzione che durerà tre anni con ogni vincitore del bando che si assumerà quindi l'onere della cura, della pulizia e della manutenzione della rotatorie assegnatogli».

Al momento sono due le rotatorie assegnate: Rotatoria sita in via Torino (EX Fortesan) assegnata ad Aragno Mieli. Rotatoria sita all'incrocio tra via Torino, Strada del Santuario e via Monte Pasubio assegnata a Bima Assicurazioni.

«Questo è uno dei tanti frutti che possono nascere dal dialogo, dalla collaborazione e dalla sinergia tra l'Amministrazione Pubblica, i privati e le diverse realtà della città. Vista l'importanza di quest'opportunità ci tengo a sottolineare che questo è un bando che rimarrà aperto dunque invito chi può trarne dei vantaggi a fare domanda» le del parole vicesindaco e assessore al verde Giacomo Pellegrino.

L'interessato alla manutenzione del verde dovrà presentare la documentazione necessaria costituita da:

- domanda di gestione dell'area verde, intestata al Comune di Fossano - Servizio Verde pubblico;

- idonea planimetria in scala riportante il tipo di essenze arbustive o simili da piantumare e la loro posizione. Nel caso l'area fosse già allestita, il censimento delle essenze arbustive esistenti e le eventuali modifiche e/o integrazioni che si intendono apportare; 

- lo schema dell'eventuale impianto di irrigazione dal pozzetto fino all'allacciamento;

- elaborazione e consegna di un "Piano di manutenzione del verde";

La domanda dovrà essere sottoscritta dal soggetto interessato e dovrà essere corredata di: copia fotostatica del documento di identità del proponente; dichiarazione sul possesso dei requisiti per poter contrarre con la Pubblica Amministrazione e di non rientrare nei motivi di esclusione di cui all'art.80 del D.Lgs. 50/2016.

comunicato stampa

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium