/ Attualità

Attualità | 31 ottobre 2019, 19:36

Verzuolo: variante al piano regolatore per la costruzione dell’Itis vicino all’Agraria

Nel Consiglio comunale di lunedì 28 approvate le indennità degli amministratori: c on il risparmio della giunta Panero, costruita la nuova fermata bus in piazza Martiri

Municipio di Verzuolo

Municipio di Verzuolo

 

Riunione importante del Consiglio comunale di Verzuolo, lunedì 28 ottobre, che ha confermato la variante del Piano Regolatore come illustrato dal vicesindaco Giampiero Pettiti per l’insediamento dell’Itis a Verzuolo vicino all’istituto Agraria al fine di realizzare il «campus».

Il Consiglio ha poi approvato in merito l’ordine del giorno presentato dal capogruppo Alessandro Iodice.

Il Consiglio ha anche approvato le indennità degli amministratori: ai quattro componenti della Giunta l’indennità massima prevista dalla legge, al sindaco Giancarlo Panero 1695 lordi mensili.

Tale cifra è del 32,5% in meno di quanto previsto dalla normativa, cioè 2509,98 euro lordi. «La prima Giunta Panero, insediatasi nel 2014, ha risparmiato in 5 anni rispetto a quella precedente guidata dal sindaco Gianfranco Marengo ben 73mila 576 euro che sono serviti a realizzare la nuova fermata bus in piazza Martiri – chiarisce il sindaco Panero a nome dell’intero gruppo di maggioranza -.

Da considerare che Marengo come sindaco ha percepito il massimo consentito dalle leggi quale lavoratore dipendente non in aspettativa e la sua Giunta aveva due assessori in più della nostra per un totale di 4706,25 euro lordi al mese contro i nostri 3576,75 euro lordi».

In aggiunta all’indennità lorda di 1695 euro di Panero non sono previste né l’auto di servizio («Invece assicurata – ricorda il sindaco di Verzuolo - in Comuni limitrofi e a qualche presidente di struttura che l’ha anche utilizzata per recarsi al proprio domicilio»), così come nemmeno il rimborso spese viaggi, l’assicurazione ed i contributi pensionistici.

Infine, durante il Consiglio, il sindaco Panero ha acquisito la dichiarazione del consigliere Marengo sul prossimo bilancio 2020 circa la legittimità dell’indennità. In ultimo, si ribadisce che tutte le cifre citate sono al LORDO delle imposte come da tabella seguente, approvata dalla Giunta e dal Consiglio.

 

Indennità spettante al Sindaco 2509,98: indennità effettiva ( lorda) 1695 euro.  Al vicensindaco  lav. dipendente 627,50 euro  come da indennità spettante; 1129,49 euro all’ Assessore lav. Autonomo;  564,75  euro all’ Assessori lav. Dipendenti.

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium