/ Agricoltura

Agricoltura | 02 novembre 2019, 09:30

Rinnovati gli organi sociali dell'Agrifrutta di Peveragno: nel CdA spazio a giovani e quote rosa

Il nuovo Consiglio di Amministrazione esprime chiaramente la volontà di avanzamento delle quote giovani e rosa nel reparto dirigente dell'impresa, ma non solo.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione della cooperativa Agrifrutta di Peveragno

Il nuovo Consiglio di Amministrazione della cooperativa Agrifrutta di Peveragno

Rinnovo degli organi sociali per la cooperativa agricola Agrifutta di Peveragno, storicamente legata all'OP Ortofruit Italia di Saluzzo, presieduta da Domenico Paschetta, fondatore della coop. cuneese e leader di Confcooperative Piemonte.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione esprime chiaramente la volontà di avanzamento delle quote giovani e rosa nel reparto dirigente dell'impresa, ma non solo.

"La nostra base sociale - spiega Paschetta - punta a una valorizzazione delle competenze manageriali accanto a quelle del reparto produttivo e della ricerca: ecco perché la nuova compagine dà spazio agli imprenditori agricoli di riferimento per i nostri tre comparti fondamentali (piccoli frutti, frutta maggiore e ortaggi), ma anche a dirigenti con specifiche skills economico-finanziarie in ambito cooperativo".

L'età media dei nuovi consiglieri (45 anni) richiama il rinnovato "identikit" della cooperativa stessa, che nell'ultimo quadriennio ha vinto la scommessa della diversificazione produttiva sia in area pedemontana che in pianura, realizzando un'innovazione che ha permesso di traghettare un passaggio generazionale per molte aziende del territorio, senza perdere il loro forte radicamento nella tradizione.

"In soli quattro anni - continua il presidente - i nostri berries sono passati da essere un segmento di nicchia a un comparto di riferimento, con una rappresentatività lievitata dal 30% al 55% della produzione totale, guidata da mirtilli, lamponi, Nergi e ciliegie a zero emissioni. Interessante anche il comparto veg, che vede una straordinaria performance del pomodoro cuore di bue (+ 15%) grazie all'eccellente posizionamento del nostro prodotto per qualità e sostenibilità presso tutte le maggiori insegne distributive italiane".

La "fedeltà" al modello di agricoltura circolare sarà il filone di continuità anche per la programmazione del prossimo quadriennio, come sottolinea Paschetta: "Non ci ricordiamo di essere cooperativa solo quando mettiamo un timbro: la nostra scelta di diversificazione esprime un orientamento imprenditoriale aperto all'economia del territorio, sia in termini di tutela della biodiversità, sia di sviluppo del benessere sociale grazie al nostro modello di filiera".

Ecco i neo-eletti del Consiglio di Amministrazione di Agrifrutta (in ordine alfabetico): Enrico Costantino Airale, Mauro Bertola, Danilo Crespo, Danilo Ellena, Cinzia Garro, Emanuele Isaia, Alberto Isoardi, Francesco Marchisio, Giuseppe Moriano, Luciano Mondino, Domenico Paschetta, Romualdo Riva, Luca Roux, Domenico Sorasio, Davide Veglia.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium