/ Politica

Politica | 06 novembre 2019, 07:14

La ministra Dadone: 500 mila assunzioni in tre anni nella Pubblica amministrazione

L’esponente pentastellata, dopo l’incontro coi sindacati, annuncia su Facebook che dal 15 novembre ci sarà lo sblocco del turn over che durava da anni

La ministra Dadone: 500 mila assunzioni in tre anni nella Pubblica amministrazione

 

 

La ministra cuneese della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, annuncia un’ondata di assunzioni dopo l’incontro con i rappresentanti sindacali.

A seguito dell’abbattimento del blocco del turn over – stando a quanto sostiene la responsabile del Dicastero della Funzione pubblica – a partire dal 15 novembre tutte le amministrazioni, dopo una stretta che durava da anni, potranno procedere a nuovi concorsi risolvendo così, almeno in parte, una situazione che stava creando non poche difficoltà a vari settori dello Stato.

“Il metodo del dialogo – afferma la ministra – si sta via via riempiendo di contenuti e fatti concreti, a partire da ciò che accadrà nel prossimo futuro con lo sblocco completo del turnover, grazie al quale immetteremo nella Pubblica amministrazione circa mezzo milione di persone, in grandissima parte giovani, durante il triennio che viene”.

Così scrive su Facebook l’esponente pentastellata dopo il tavolo con i sindacati e aggiunge: “Il Governo punta a definire un orizzonte temporale biennale per le graduatorie approvate a partire dal 2019 nonché il pieno utilizzo degli  elenchi”, senza più tetti quindi per lo scorrimento.

“Abbiamo proposto l’inserimento in legge di bilancio di un intervento sistemico per superare le criticità della normativa su graduatorie e idonei. Il Pd – dice - annunciava una proposta di legge del medesimo tenore e quindi non è stato difficile trovare una intesa”.

La questione dovrà però essere ora esaminata dal Mef (Ministero dell’Economia e Finanza) con cui è già stato avviato un primo confronto.

 


GpT

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium