/ Attualità

Attualità | 08 novembre 2019, 12:15

Bra testa il Piano di emergenza esterna di stabilimenti "a rischio incidente". Coinvolte Arpa Industriale e Bra Gas

Martedì 19 novembre un’esercitazione coordinata dalla Prefettura e che non coinvolgerà la cittadinanza

Bra testa il Piano di emergenza esterna di stabilimenti "a rischio incidente". Coinvolte Arpa Industriale e Bra Gas

Martedì 19 novembre a Bra si svolgerà un’esercitazione del Piano di Emergenza Esterna (Pee) di stabilimenti a rischio di incidente rilevante situati sul territorio comunale.

Si tratta di un’esercitazione, coordinata dalla Prefettura di Cuneo, volta a testare il sistema di gestione e organizzazione delle fasi immediatamente successive a un evento previsto dagli scenari incidentali.

Nella simulazione in programma, a cui parteciperanno i soggetti coinvolti in caso di allarme di questo tipo (Vigili del Fuoco, Prefettura, Asl, 118, Questura, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Arpa Piemonte, Comune di Bra, ecc...), è stato individuato come luogo di coordinamento la sede del Servizio Protezione Civile comunale di strada San Matteo 1/C, che fungerà da sala operativa.

L’esercitazione testerà l’attivazione, la reattività, il flusso delle comunicazioni e la sinergia fra i soggetti preposti a fronteggiare situazioni di emergenza che potrebbero avere origine negli stabilimenti industriali di Bra in cui si trovano attività a rischio d’incidente rilevante (Arpa Industriale Spa e Bra Gas Srl).

L’esercitazione avviene per “posti di comando” e non coinvolgerà la cittadinanza. A seconda di modalità operative che verranno adottate dalla direzione dell’esercitazione nel corso del test, potrebbero essere attivate le sirene degli stabilimenti e/o gli apparati di diffusione sonora presenti sulle radiomobili della polizia locale.

C. S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium