/ Attualità

Attualità | 11 novembre 2019, 08:30

Dalla Siria alla Brexit: continuano a Savigliano gli appuntamenti della scuola di politica

Nella serata dell’8 novembre, Sheik Abdo ha raccontato la vita dei profughi, le prospettive dei tanti bambini, la povertà assoluta, le condizioni in cui sono costretti a vivere, la paura e l’incertezza sul divenire

Franco Chittolina sarà l'ospite della prossima serata

Franco Chittolina sarà l'ospite della prossima serata

Serata molto partecipata quella del 8 novembre, a Savigliano, con Sheik Abdo, profugo e attivista siriano che ha raccontato il dramma del suo paese, coinvolto da 8 anni e mezzo in una guerra civile scaturita dalla rivoluzione siriana affogata nel sangue di migliaia di siriani con una popolazione allo stremo che ancora oggi grida al mondo per richiedere attenzione e diritti.

Dai 7 agli 8 milioni di profughi, 500 mila incarcerati, 300 mila scomparsi, su una popolazione che prima del 2011 era di 23 milioni di persone. Un regime spesso compromesso con gruppi malavitosi ed eserciti mercenari che si confondono con i gruppi più fondamentalisti, terreno fertile per terroristi di ogni sigla.

Un paese in rovina, che fatica a guardare avanti, con 2 milioni di profughi in Libano e altrettanti in Turchia, artefice in questo ultimo mese di iniziative unilaterali per spingere i curdi ancora più a nord e cercare di prendere possesso di territori per ridistribuire i profughi che ospita, con tensioni continue con l’UE, l’azione non chiara degli americani nel contempo e il ritorno dei russi.

In questo contesto Sheik Abdo ha raccontato la vita dei profughi, le prospettive dei tanti bambini, la povertà assoluta, le condizioni in cui sono costretti a vivere, la paura e l’incertezza sul divenire. Con i volontari di Operazione Colomba, Corpo Nonviolento di Pace della Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, si è cercato di capire i tanti modi per aiutare questo popolo, dai corridori umanitari ad un sostegno diretto in quel paese, per cercare di tenere in piedi scuole e un minimo di normalità.

Dal dramma Siriano alla Brexit. Con il terzo evento della Scuola di Politica, l’Associazione Benecomune in collaborazione con APICE e EDIC Cuneo riaffronta dopo un anno l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, percorso tortuoso e tutt’altro che lineare e dagli esiti ancora oggi incerti, nato da un referendum, passato attraverso maggioranze variabili, rinvii, accordi e non accordi, elezioni e cambi di governo.

L’appuntamento è per il 22 novembre, sempre nel salone della Pieve al primo piano di piazzetta Pieve 8 di Savigliano, alle ore 21 con Franco Chittolina per fare il punto sulla BREXIT e quindi sul futuro dell’Europa. Tutte le informazioni su www.benecomune.info e sulla pagina FB dell’Associazione.

comunicato stampa

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium