/ Datameteo

Datameteo | 12 novembre 2019, 10:58

Cosa ne pensano i ragazzi del cambiamento climatico? L'indagine di Datameteo

Datameteo lo ha chiesto ai ragazzi che hanno partecipato alla scorsa Giornata della Meteorologia

Cosa ne pensano i ragazzi del cambiamento climatico? L'indagine di Datameteo

L’ 8^ edizione della Giornata della Meteorologia lo scorso anno ha avuto come titolo “Il clima cambia cambiamo anche noi”, amplificando con il relativo contest, un processo di consapevolezza verso politiche più sostenibili per mitigare questi cambiamenti climatici, sancito anche dalla recente conferenza sul Clima di New York, dove forte si è levata la voce delle nuove generazioni impegnate a dare voce al movimento ≠fridaysforfuture.

I venerdì per il futuro questi scioperi per il clima, nati dall’idea di Greta Thunberg   hanno avuto il grosso merito, anche grazie al passaparola e alle infinite possibilità mediatiche della rete, di divenire un fenomeno dove masse, soprattutto di giovani, hanno contribuito a porre l’accento su di un auspicabile cambio di rotta sulle politiche climatiche.

I segnali di allarme sono ormai sotto gli occhi di tutti mentre l’ente di ricerca europeo Copernicus sezione clima ha sancito che , salvo poche eccezioni zonali, le temperature a livello globale di ottobre 2019 sono state le più calde di 0.69°C , rispetto alla media 1981-2010.

Tanto per essere comprensibili pensate di passare da 37.5°C temperatura corporea ad oltre 38,1°C , sinonimo di una febbriciattola in ottobre. Purtroppo il nostro pianeta non ha solo una febbriciattola ma una vera e propria febbre da cavallo, con un aumento delle temperature medie in aumento oltre di oltre 1.5°C entro il 2040 (fonte dati IPCC).

A livello globale stiamo assistendo ad un drastico aumento di episodi estremi mentre anche su scala locale con grandinate in ogni stagione, nebbie sempre meno frequenti, temperature oltre la media sono diventate una costante meteorologica, come un suolo sempre più caldo, che ha favorito l’evaporazione delle precipitazioni cadute e reso disponibile altra energia per la formazione di nubi temporalesche in passato, impensabili a  Novembre.

Con questo quadro stagionale non proprio edificante, dove la meteorologia diventa sempre più importante in termini di disponibilità di dati ed archivi meteorologici  ci siamo chiesti cosa sia rimasto impresso agli studenti che parteciparono e vinsero i premi del Contest della passata giornata della meteorologia, supportata come sempre dal provider meteo nostrano Datameteo.com.

Lo abbiamo chiesto ai ragazzi della scuola Media di Murazzano delle classi che hanno installato sulla balconata del loro edificio scolastico una delle stazioni meteorologiche donate dal Contest Meteo.

Sono nate riflessioni interessanti alla domanda "Ti interessa il cambiamento climatico?", all’unisono dai ragazzi è stata indicata una grande preoccupazione per lo stato dei nostri ghiacciai alpini. Sul tema "Cosa ne pensi della nuova stazione meteorologica della scuola?", un grande apprezzamento è stato dato al fatto che la stazione è cool… cioè ogni studente si può scaricare l’app e con essa tenersi aggiornato sul meteo locale in modo divertente ed interattivo.

Un coro unanime poi ha sancito l’uso della stazione meteorologica attraverso la possibilità di utilizzare i dati meteo per fare dei grafici, con l’aiuto dei professori, per capire meglio il clima locale. I dati della stazione sono liberamente visualizzabili e presto saranno disponibili con quelli delle altre stazioni meteo sul portale MeteoPiemonte.

Insomma una bella lezione da queste nuove generazioni che se stimolate possono essere il motore di un vero cambiamento nel segno di cercare di mitigare questi sconvolgimenti climatici

Un messaggio doveroso va anche lanciato ai tanti amministratori, imprenditori semplici cittadini per un uso più equilibrato delle risorse idriche , sistemi interattivi basati su previsioni meteo accurate possono ottimizzare i cicli di irrigazione dal verde pubblico , all’orto di casa. Nello stesso modo si può consumare di meno regolando in modo “intelligente e smart” riscaldamenti e condizionamenti.

Abbiamo scoperto quanti utilizzi può avere un dato o un archivio di dati meteorologici per migliorare le condizioni di vita attuale senza toccare l’aspetto più professionale di utilizzo in certificazioni di eventi meteo rilevanti o per perizie meteorologiche.

http://www.datameteo.com/meteo/datameteo_now-content-137.html

Datameteo Staff

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium