/ Curiosità

Curiosità | 12 novembre 2019, 21:21

"Se siamo qui a celebrare una Fiera da record, lo dobbiamo al lavoro di Gianfranco"

L'assegnazione del Porro d'Oro 2019 alla memoria del compianto "Franco" Surra, nelle parole del Sindaco e nel ringraziamento della famiglia

"Se siamo qui a celebrare una Fiera da record, lo dobbiamo al lavoro di Gianfranco"

Un'edizione ancor più proiettata al futuro e, contestualmente, alle radici che hanno permesso di coltivarlo e costruirlo di anno in anno. La Fiera del Porro Cervere 2019 ha molte ragioni per essere definita storica, da record, e per venire ricordata anche nelle edizioni che seguiranno.

Ricordata, oltre che per "La Cattedra del Contadino", il film cortometraggio ideato e diretto da Davide Sordella e visionabile da adesso sui canali internet come YouTube, anche per il Porro d'Oro che sabato 9 novembre, alla cerimonia inaugurale, è stato assegnato nel ricordo di Gianfranco "Franco" Surra.

"Un brillante imprenditore, una persona che ha dedicato tempo e impegno appassionato a Cervere, sostenitore di primissimo piano di tutte le iniziative che, con alto spirito volontaristico, hanno portato alla crescita turistica, sportiva e sociale del paese a cui stiamo assistendo e partecipando. Un impegno che ha condiviso con la propria famiglia, entusiasmante e ricco di soddisfazioni pur con la consapevolezza del fatto che non tutte le sfide assunte sarebbero state semplici né i loro risultati immediati. Ma se oggi siamo qui a celebrare i successi del 2019, il merito è anche di quei "giganti" che sulle proprie spalle hanno portato la Fiera del Porro Cervere accompagnandola dal tempo delle ambizioni, che già all'epoca erano forti, a quello delle realizzazioni, e nostro compito e responsabilità è tener fede agli ideali e alla volontà da cui tutto ha tratto origine". Così il Sindaco Corrado Marchisio nel consegnare l'ambito Porro d'Oro alla famiglia Surra e nel ricordare il profilo umano e sociale di Gianfranco (1944-2004), co-fondatore della stessa Proloco, dell'associazione calcistica FC Cervere, della Bocciofila Cittadina.

"C'era un grandissimo fermento sociale, un entusiasmo unico, erano anni in cui ci si riuniva con un gruppo di amici per studiare sempre qualcosa di nuovo", ha ricordato commossa la Signora Vanna Surra. "Il 9 novembre abbiamo assistito a una straordinaria manifestazione di affetto che custodiremo come un bene prezioso portando avanti i valori di impegno, dedizione, lungimiranza e rettitudine di papà Gianfranco. Un grazie autentico al Sindaco Marchisio, alla Città di Cervere, a tutti quanti partecipando e vivendo la Fiera del Porro ne vivono la passione e l'operosità", ha aggiunto la figlia Laura.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium