/ Sanità

Sanità | 13 novembre 2019, 16:59

Emodinamica di Savigliano, Icardi: “La mia parola ha un valore: entro l’anno la delibera che scongiura il trasferimento a Verduno”

L’assessore regionale alla Sanità, dopo gli ordini del giorno approvati dalle forze politiche dei Consigli comunali di Saluzzo e Savigliano, rassicura: “Il sindaco Ambroggio magari mi confonde con il PD, ma la mia parola ha un valore”. Confermato anche che l’emodinamica saviglianese rimarrà operativa 24 ore su 24

L’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, mostra la bozza di delibera sulla riorganizzazione dei Servizi di Emodinamica in Piemonte

L’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, mostra la bozza di delibera sulla riorganizzazione dei Servizi di Emodinamica in Piemonte

Entro l’anno arriverà la modifica al Piano sanitario della Regione Piemonte, approvato nel 2014 dalla Giunta di Sergio Chiamparino, volta a scongiurare il trasferimento dell’emodinamica di Savigliano all’interno nel nuovo “contenitore” di Verduno.

Lo dichiara, fornendo ampie rassicurazioni, Luigi Genesio Icardi, assessore regionale con delega alla Sanità. Icardi interviene nel dibattito, dopo gli ordini del giorno, giunti negli ultimi giorni, approvati dalle forze politiche dei Consigli comunali sia di Saluzzo che di Savigliano. Entrambi i documenti hanno ottenuto ampia condivisione, sia dalle forze di maggioranza che da quelle di opposizione.

Icardi non risparmia una “stoccata” al sindaco di Savigliano, Giulio Ambroggio, che, si legge in una nota stampa giunta dagli uffici regionali, “rimette in discussione la volontà dell’assessore di mantenere il servizio di emodinamica a Savigliano, in quanto non è ancora stato pubblicato il relativo atto amministrativo”.

Capisco la diffidenza del sindaco di Savigliano – dichiara Icardi – che evidentemente è abituato all’annuncite dei suoi compagni di partito, spesso disattesa, e quindi non si fida delle assicurazioni verbali, ma nel mio caso la parola ha ancora un valore e non ho difficoltà a ribadire che nel nuovo piano di riorganizzazione delle Emodinamiche piemontesi, la provincia di Cuneo avrà attivi tre servizi, 24 ore su 24, a Savigliano, Cuneo e Verduno, quest’ultima passa da 12 a 24 ore.

La delibera regionale sarà approvata e pubblicata entro l’anno. – rimarca l’assessore alla Sanità – Se tutti mi chiedessero, come fa il sindaco di Savigliano, dei servizi che hanno già e che intendiamo mantenere, il mio lavoro sarebbe molto più semplice.

Ringrazio il sindaco di Fossano, che ha dimostrato di avere i piedi per terra e di non farsi strumentalizzare”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium